Stipendio di marzo su NoiPA adeguato alla nuova IRPEF: come registrarsi e consultare il cedolino

di Redazione PMI.it

scritto il

Novità di marzo 2022 per lo stipendio su NoiPA: come registrarsi, accedere ai servizi, consultare pagamenti e cedolino paga, richiedere nuove detrazioni.

Sul portale NoiPA è visibile l’importo dello stipendio di marzo 2022, che incamera la nuova IRPEF. Al momento è possibile conoscere l’ammontare dello stipendio netti, mentre il cedolino paga completo sarà caricato nel corso del mese.

Cedolino paga NoiPA

Per visualizzare il cedolino con lo stipendio basta cliccare sul servizio “Consultazioni pagamenti”. Sul portale era già presente lo stipendio di febbraio 2022, che però incamerava parzialmente la riforma IRPEF. Le vere novità scattano con il cedolino di marzo 2022. Da marzo è previsto l’effetto combinato con l’Assegno Unico ed Universale, che esce dallo stipendio, e dei conguagli sulle detrazioni di gennaio e febbraio non ancora interamente adeguate ai nuovi importi maggiorati, previsti dalla riforma fiscale (IRPEF) approvata con la Legge di Bilancio per il 2022. Cambia anche il bonus IRPEF (ex bonus Renzi) e scatta per gli aventi diritto la clausola di salvaguardia sulle precedenti agevolazioni.

Detrazioni stipendio: novità di marzo 2022

I dipendenti pubblici con figli a carico che compiranno 21 anni dopo il 31 marzo, dovranno presentare una nuova domanda di detrazioni.

  • Dal 4 marzo 2022, sarà possibile utilizzare il self-service di NoiPA “Gestione detrazioni familiari a carico”. La domanda di detrazioni sostituisce (a partire dal mese di decorrenza scelta) i dati dei familiari a carico presenti nella banca dati di NoiPA, che dovranno essere comunicati nuovamente.
  • Con modello cartaceo, da inviare al proprio ufficio responsabile del trattamento economico, si dovranno comunicare, per chi ne ha il diritto, i dati anagrafici e codice fiscale del coniuge e/o degli altri familiari a carico.

NoiPA: cosa e e a cosa serve

NoiPA è il portale dedicato ai dipendenti pubblici (forze armate, forze dell’ordine, vigili del fuoco e tutta la PA), che possono registrarsi e consultare il cedolino paga mensile oltre a usufruire di numerosi servizi self-service. Anche docenti e personale ATA, a tempo indeterminato o con supplenza fino a fine anno scolastico, possono visualizzare le voci in busta paga accedendo al proprio account personale sul portale.

Realizzato dal Dipartimento dell’Amministrazione Generale del personale e dei servizi (DAG), del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), NoiPA  è lo strumento di gestione degli stipendi del personale centrale e periferico della Pubblica Amministrazione. Inoltre, fornisce alle Amministrazioni che aderiscono (Ministeri, Regioni e autonomie locali, Agenzie Fiscali Enti Pubblici non economici…) un sistema unico di gestione di tutti gli aspetti di natura giuridica, economica e di rilevazione presenze che riguardano il personale. Anche in relazione agli obblighi Covid.

=> Cedolino stipendi: storico online su NoiPA

NoiPA: come registrarsi e accedere

Per entrare nell’area riservata del portale NoiPA occorre prima inserire le opportune credenziali, dopo essersi registrati sul sistema con un indirizzo di posta elettronica valido. Se questo corrisponde a quello comunicato all’amministrazione di appartenenza, risulterà già immesso nel sistema NoiPA, altrimenti sarà necessario andare personalmente dal Responsabile dell’Identificazione del Dipendente (RID) del proprio ufficio di servizio per l’identificazione e comunicare sia l’indirizzo email che il numero di cellulare.

In entrambi i casi, si riceverà una comunicazione all’indirizzo fornito. In caso contrario si consiglia di controllare lo spam, prima di rivolgersi al RID per l’invio di una nuova email. Ricevuta l’email, per ottenere la password bisognerà confermare l’indirizzo fornito, seguendo le istruzioni contenute nel messaggio. Quindi si riceverà una seconda email contenente una password provvisoria e un link alla pagina nella quale impostarne una nuova.

=> Privacy in Rete: password sicura in 10 passi

Nel caso si sia comunicato anche il numero di cellulare, contemporaneamente alla email si riceverà un SMS contenente un codice di sicurezza da digitare sulla stessa schermata. Quindi un secondo SMS confermerà  l’avvenuta validazione del numero. In caso di errore, nell’inserimento del codice bisognerà prima effettuare un primo accesso al portale con codice fiscale e password, quindi entrare nell’area riservata, accedere alla sezione “Modifica dati personali” e inserire correttamente il codice ricevuto nell’apposito spazio.

=> NoiPA: accesso online più sicuro

Una volta effettuato il primo accesso il sistema inoltra anche un codice PIN (via e-mail o tramite SMS), necessario per utilizzare i servizi self service disponibili sul portale NoiPA. Ricordiamo che la piattaforma prevede la possibilità di accedere al portale NoiPA anche usando le proprie credenziali SPID (Sistema Unico di Identità Digitale) oppure i dati della Carta Nazionale dei Servizi: i corrispondenti due pulsanti sono posizionati affiancati alla base della form. Tutti i servizi del Portale NoiPA sono accessibili anche tramite App gratuita per dispositivi mobili Android e iOS.