Codici GS1 per l?e-payment nella PA

di Redazione PMI.it

scritto il

Pagamenti elettronici più facili nelle PA grazie all?accordo tra l'Agenzia per l'Italia Digitale e Gs1 Italy | Indicod-Ecr.

Grazie all?accordo siglato con Gs1 Italy | Indicod-Ecr, l’Agenzia per l’Italia Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri rende accessibili da parte delle Pubbliche Amministrazioni (centrali e locali) i codici GS1 GLN per agevolare l?utilizzo dei sistemi di pagamento elettronici.

=> Leggi i dati sull?uso dei servizi digitali della PA

Con l?adozione dei codici GS1 GLN nelle PA, quindi, è possibile identificare in modo univoco ciascun ente all?interno del sistema GS1, facendo in modo che a ciascuna amministrazione sia assegnato un numero specifico (Global Location Number, composto da 13 cifre) per la codifica dei documenti emessi, tra i quali figurano anche gli avvisi di pagamento destinati ai cittadini.

=> Scopri quando sarà attivata l?Agenda Digitale

In questo modo, infatti, questi ultimi potranno sfruttare i canali tematici per effettuare tutte le operazioni di pagamento, come informa la circolare n. 66 del 4 settembre 2014 (“Pagamenti a favore delle pubbliche amministrazioni – Rilascio del codice GS1 GLN?): «Tale processo di pagamento prevede che l?ente beneficiario recapiti all?utente un avviso di pagamento corredato con alcune specifiche informazioni (codice dell?ente emittente, identificativo del pagamento, importo del pagamento) opportunamente codificate, in modo da consentire l?esecuzione automatizzata della relativa operazione di pagamento.»

=> Leggi la guida del Garante della Privacy sul Cloud Computing nella PA

Attraverso il servizio “GEPIR per la PA? attivato da GS1 Italy | Indicod-Ecr, sarà possibile sia individuare il codice GS1 GLN assegnato a una PA sia effettuare l?operazione inversa, risalendo all?ente corrispondente prendendo in considerazione il codice stesso.