Agropoli, la manutenzione del verde pubblico con Google

di Lorenzo Gennari

scritto il

Agropoli, Comune in provincia di Salerno, sarà il primo in Italia a dotarsi di un sistema informatico per la manutenzione programmata delle aree verdi cittadine. La tecnologia adottata si baserà su Goolge maps e Rfid.

Dopo la conferenza stampa di presentazione, alla quale erano presenti il sindaco di Agropoli, Franco Alfieri, il presidente di Agropoli Servizi Srl, Vito Rizzo e il responsabile commerciale della software house Area Gestionali Srl, Rino D?Andrea, il sistema di monitoraggio e manutenzione del verde pubblico del Comune di Agropoli, è pronto per entrare in funzione.

Il comune cilentano sarà il primo in Italia ad utilizzare una piattaforma informatica con questa particolare tecnologia di servizio, basta su Google maps e Rfid, che è in sintonia con il piano d?azione dell?informatizzazione digitale della Pubblica Amministrazione.

«Siamo orgogliosi ? afferma il sindaco – della sinergia avviata tra la nostra amministrazione comunale con operatori locali e che il Comune di Agropoli è tra i primi a dotarsi di un strumento che permette ai cittadini di controllare il lavoro di una società pubblica. Il valore aggiunto di questo applicativo è coniugare in maniera virtuosa pianificazione, efficienza, innovazione tecnologica e controllo del lavoro, nell?ottica di una maggiore trasparenza. Dimostriamo in questo modo di essere all?avanguardia e di essere apripista al Sud a nuove progettualità a beneficio del cittadino».

Nello specifico, il servizio si compone di apparecchi Rfid (Radio Frequency Identification) per la raccolta dati e di un portale web dedicato, denominato “Manutag”. A ciascun operatore ambientale sarà consegnato un lettore che rileverà in tempo reale, l?intero dettaglio dell?intervento manutentivo effettuato. In pratica luogo, data, ora, durata e personale impiegato. Inoltre le notifiche emerse dallo screening elettronico verranno poi acquisite dal portale nella sezione “Taggarden” e potranno essere rese pubbliche attraverso il sito del Comune di Agropoli.

Da parte sua, il cittadino potrà visitare in modo “virtuale” i luoghi oggetto delle manutenzioni grazie alle mappe geosatellitari di Google, dove troverà delle icone a forma di semafori la cui colorazione indica lo stato della manutenzione di quel luogo. Con un ulteriore click potrà quindi conoscere le attività svolte e da svolgere in quel luogo e perfino lasciare dei feedback valutativi sul proprio grado di soddisfazione pe ril lavoro effettuato.