Viterbo, una newsletter contro la disoccupazione

di Lorenzo Gennari

scritto il

Si chiama Jobby News e sarà una newsletter online di informazione sulle opportunità d'impiego che interessano il territorio della provincia di Viterbo

La nuova newsletter della Provincia di Viterbo, dedicata alle opportunità lavorative e al mercato occupazionale, è stata presentata ieri a Palazzo Gentili. Si chiama Jobby News e, ad illustrare il progetto, sono stati l?assessore alle Politiche del lavoro della Provincia di Viterbo Stefano Di Meo, il giornalista Romano Benini e la dirigente del settore Giuliana Aquilani.

«In una fase di crisi economica con rilevanti ricadute occupazionali ? ha spiegato l?assessore Di Meo – abbiamo ritenuto utile avviare un percorso di rafforzamento dei servizi per l?impiego e di promozione di interventi in grado di migliorare i servizi ed il marketing per le imprese e di aumentare le informazioni sul lavoro».

A partire da questa settimana sarà inviata, a tutte le associazioni e strutture che si occupano di lavoro (organizzazioni sindacali, consulenti del lavoro, agenzie per il lavoro, centri per l?impiego, organizzazioni di impresa, organizzazioni datoriali e di categoria, ed altri destinatari vari), una newsletter online di informazione ed approfondimento sui programmi, progetti ed opportunità di impiego che interessano il territorio della provincia di Viterbo.

La newsletter elettronica inizialmente avrà cadenza mensile e verrà inviata ad una mailing-list, composta attualmente da circa mille indirizzi, a cui è possibile iscriversi tramite il sito internet della Provincia.

Le aeree di interesse sono 13 e riguardano i settori dell’ambiente, dell’associazionismo, della cultura, della formazione, dello sport, del turismo, dei trasporti, ma anche l’integrazione europea, gli eventi, la protezione civile, i servizi sociali, le pubblicazioni e il territorio.

«Il nostro intento ? ha detto Benini ? è quello di migliorare la comunicazione e far arrivare a imprese, giovani e parti sociali notizie utili. Dalla pagina internet dedicata alle iscrizioni è possibile scegliere le modalità di ricezione, che sono due: sms o email. Il servizio è totalmente gratuito.

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali