Camera dei deputati: è la volta della WebTV

di Lorenzo Gennari

scritto il

Sito ristrutturato e WebTV per la Camera dei Deputati. Dal 12 ottobre Montecitorio sarà online con diverse novità tecnologiche e un aggiornamento grafico

Alla presentazione di questa mattina, coordinata dal capo ufficio stampa della Camera Giuseppe Leone, i vicepresidenti Maurizio Lupi e Rosy Bindi, hanno annunciato che la versione completamente rinnovata del sito della Camera dei Deputati sarà online entro il 12 ottobre.

La conferenza stampa, iniziata alle 10,30 presso la Sala del Mappamondo e trasmessa in diretta via web dal sito stesso della Camera, ha visto al centro dell’attenzione due novità che riguardano la comunicazione istituzionale online di Montecitorio. Oltre al restyling grafico effettuato utilizzando una tecnologia di sviluppo al passo con i tempi e con i nuovi strumenti della programmazione orientata al web, il 12 ottobre vedrà la luce la web tv della Camera.

Lo scopo è quello di aumentare la trasparenza dell’informazione del palazzo. Un nuovo motore di ricerca, news periodicamente inserite nel sito, una sezione dedicata all’attività dei deputati. Sarà anche possibile conoscere come hanno votato i deputati votazione per votazione.

«È fondamentale – ha detto Lupi – che le nuove tecnologie possano permettere un accesso migliore alla vita parlamentare e quindi alla vita democratica del Paese. Il nuovo sito internet punta, in particolare, alla facilità di accesso e alla semplicità nell’uso perché si possa vedere quello che accade e accedere alle numerose informazioni presenti».

Secondo Rosy Bindi «uno degli aspetti più importanti è che, navigando nel sito, qualsiasi cittadino potrà seguire i lavori dell’Aula e delle commissioni, i collegamenti con altre Istituzioni e alla comunità europea. Ogni tema verrà trattato in maniera sintetica. Ogni questione potrà essere immediatamente percepita e poi approfondita in ogni aspetto».

La Camera dei Deputati aveva già avviato, ad aprile scorso, la sperimentazione della trasmissione in diretta sul suo sito internet, mandando in streaming le conferenze stampa dei deputati che si tengono a Montecitorio. Ora invece avrà una televisione con vero e proprio palinsesto.