Karma@PA per l’innovazione nel Mezzogiorno

di Roberta Donofrio

scritto il

Attivato il portale Karma@PA promosso dal Mur per sostenere Pubblica amministrazione Università e Istituti di ricerca nella realizzazione di progetti per la crescita tecnologica del Mezzogiorno

Il Mezzogiorno si avvia a diventare il nuovo polo della ricerca scientifica e dello Sviluppo Tecnologico dell’Italia grazie alle risorse comunitarie, unitamente ad altre fonti di finanziamento europee, nazionali e regionali, e del Fondo Sociale Europeo che porteranno all’attuazione il Programma operativo nazionale 2007-2013.

I destinatari dei quasi 30 miliardi di euro previsti dal Pon saranno le amministrazioni pubbliche, le Università e centri di ricerca, gli Istituti Alta Formazione artistica, musicale e le Camere di Commercio di Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Per coadiuvare i destinatari del piano di innovazione nella gestione dei fondi, il Ministero dell’Università e della Ricerca ha attivato Karma@PA – il progetto on line di Knowledge, Accompagnamento, Ricerca, Monitoraggio e Assistenza per la Pubblica Amministrazione.

Il progetto Karma@PA nasce da un’Azione Pilota del Mur che prevede la realizzazione di attività di formazione sulle modalità di accesso ai fondi e sugli obiettivi e i contenuti presenti nei programmi comunitari ed internazionali di sostegno alla ricerca. Sono infatti stati attivati moduli formativi, di 250 ore, di cui è possibile usufruire anche mediante piattaforme di e-learning.

Importante finalità del sito è l’aggiornamento costante degli utenti sull’andamento della ricerca scientifica italiana attraverso news, videointerviste, approfondimenti e case history, ripartite in 5 canali tematici: Fare ricerca in Italia e il tema dell´alta formazione, Metodi e strumenti per il sostegno alla ricerca e all´innovazione, Proprietà intellettuale e brevetti, Reti interistituzionali per l´innovazione, Trasferimento tecnologico.

Grazie a Karma@PA il Mur potrà monitorare, nell’area intranet, le attività degli enti attuatori dei progetti di formazione ed intervenire qualora questi non stessero applicando le procedure comunitarie.

Collaborano al progetto diversi partner tecnici ed istituzionali quali il Censis, Centro Studi Investimenti Sociali, Interact, la società responsabile della piattaforma, la London School of Economy e l’AREA Science Park di Trieste.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!