E-health, l’intesa tra Cisco e Federsanità Anci

di Lorenzo Gennari

scritto il

L'associazione delle aziende sanitarie dei comuni italiani ha firmato un protocollo d'intesa con Cisco Italy per la fornitura di servizi e competenze ICT a favore delle aziende sanitarie

L’ICT continua ad influenzare il settore sanitario trasferendo know-how a tutto il comparto. Una consapevolezza che Federsanità e Cisco hanno inteso sfruttare unendo le forze e lavorando in sinergia.

Il progetto punta molto in alto e per questo si è deciso di individuare un centro sperimentale per la realizzazione di soluzioni all’avanguardia e un percorso ideale di sviluppo da seguire insieme.

La firma del protocollo d’intesa, avvenuta oggi, darò i suoi frutti nell’immediato poichè Federsanità ha già pianificato, a favore dei suoi membri, attività di formazione, informazione e orientamento in materia ICT, con l?obiettivo di incrementare l?efficienza, ridurre i costi e migliorare la qualità dei servizi erogati, sempre più legati alla tecnologia.

«Lo sviluppo delle attività di informazione e di collaborazione tra le aziende sanitarie è l?unica strada per perseguire l?obiettivo dell?appropriatezza e garantire la sostenibilità. In tal senso ? afferma Attilio Bianchi responsabile settore Ict di Federsanità Anci ? abbiamo individuato come strumento utile a raggiungere tali obiettivi la costituzione di un centro di formazione sul networking e l?utilizzo della comunicazione interna tramite il web».

«Si parla tanto di innovazione e Ict nella pubblica amministrazione ma c?è differenza tra il parlarne e intraprendere azioni concrete a favore dello sviluppo di nuove tecnologie a servizio dei cittadini. L?intesa con Cisco ? afferma Pier Natale Mengozzi, presidente di Federsanità Anci ? è un fatto importante perché dimostra quanto sia necessario produrre nuove idee per migliorare servizi erogati a favore del bene pubblico».

Cisco, azienda leader nel networking, da parte sua ha pensato di mettere a disposizione le proprie competenze, esperienze e strutture allo scopo di informatizzare il settore sanitario e diffondere l’e-health con i conseguenti benefici per tutte le strutture supportate.

«Basti pensare alla riduzione dei costi permessa dalla convergenza dei sistemi di comunicazione voce, dati e video su una sola rete, o alla telemedicina, che permette di erogare servizi a distanza utilizzando connessioni a banda larga – spiega Carlo Mirone, Direttore Mercato Public Sector di Cisco Italy – siamo lieti che Federsanità Anci abbia riconosciuto il nostro impegno nel partecipare attivamente allo sviluppo del settore sanitario del nostro Paese, richiedendo la nostra collaborazione per le sue iniziative di formazione e per la sperimentazione».