Regioni e PA, la lista d’attesa è sul Web

di Marianna Di Iorio

scritto il

Secondo un'indagine condotta dal Ministero della salute il 22% dei siti delle amministrazioni pubbliche fornisce indicazioni sui tempi e le liste d'attesa

Quanto è lunga la lista d’attesa quando si deve ottenere un servizio? Il 22% dei siti delle Regioni, Province, Ospedali e Policlinici fornisce online indicazioni relative ai tempi d’attesa.

A rivelarlo è un’indagine pubblicata nei giorni scorsi e condotta, per la seconda volta, dal Ministero della Salute tra il 15 Febbraio e il 15 Marzo 2007. Il report segue il primo Rapporto nazionale che ha valutato l’utilizzo della Rete come strumento per conoscere i tempi d’attesa di Regioni e PA.

Alcuni punti sono stati messi a confronto con l’indagine precedente. In particolare, rispetto all’anno passato è stata garantita una maggiore facilità di accesso alle informazioni, l’ aggiornamento dei dati è migliorato ma non sempre in modo sistematico ed è stata rilevata una scarsa coerenza tra le modalità in cui sono indicati i tempi d’attesa.

Secondo lo studio risulta, dunque, necessario modificare innanzitutto il modo in cui vengono presentati i dati per garantire una maggiore omogeneità. Inoltre, è importante anche creare un sistema di monitoraggio continuo che permetta di aggiornare i dati in maniera costante.

Quindi, un servizio sicuramente utile che però dovrà essere migliorato.