Raffaello, la posta certificata gratuita per le Marche

di Lorenzo Gennari

scritto il

La Regione Marche inaugura il servizio di posta certificata per la sua corrispondenza elettronica. I cittadini, le imprese e le pubbliche amministrazioni che ne faranno richiesta, potranno utilizzare gratuitamente il nuovo canale

Domani, nelle sede di Palazzo Leopardi ad Ancona, dalle 14 alle 18, si terrà un seminario dal titolo «La posta elettronica certificata della Regione Marche: l’ultimo tassello dell’identità digitale». All’incontro interverranno Mario Conti, segretario generale della Regione Marche, Sauro Brandoni, dirigente del Servizio Risorse umane e strumentali ed Informatica della Regione Marche, Francesco Tortorelli, responsabile Ufficio Servizi di interoperabilità evoluti e cooperazione applicativa del Cnipa, Maria Laura Maggiulli e Donatella Settimi, funzionari dell’area informatica della Regione Marche.

Il seminario non sarà una semplice esposizione dei vantaggi nell’utilizzo della posta certificata, ma avrà lo scopo di presentare il servizio, denominato Posta Raffaello, che verrà erogato gratuitamente dalla Regione Marche, su richiesta di cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni. Uno strumento tecnologico che renderà giuridicamente valide e tecnologicamente sicure le comunicazioni con e tra le pubbliche amministrazioni.

Riconosciuta dal Cnipa-Centro nazionale per l’informatica nella pubblica amministrazione quale Ente gestore di posta elettronica certificata, spiega una nota, la Regione Marche potrà produrre, sottoscrivere, registrare e scambiare istanze e documenti informatici, adempiendo agli obblighi definiti dalla legge e ottenendo notevoli vantaggi in termini di rapidità e di circolazione dell’informazione.

Qui il quadro normativo di riferimento della PEC.

I Video di PMI

Quali sono i contenuti migliori per Google?