150 anni, la cultura dell’Italia unita

di Barbara Weisz

scritto il

Ricchissimo calendario non solo di celebrazioni ma anche di eventi culturali, per rivivere le fasi cruciali del Risorgimento italiano. La Treccani mette l'enciclopedia online. E festeggia anche Topolino.

Musei aperti, mostre dedicate alla storia d’Italia, con un particolare focus sul Risorgimento, concerti, dibattiti, iniziative gastronomiche. LItalia della cultura è mobilitata nei festeggiamenti dei 150 anni dell’unità. Del resto, come ha sottolineato lo stesso presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, commentando l’iniziativa della casa editrice Laterzal’Italia unita a scuola” – tre giorni in dieci istituti italiani aperti ai cittadini per lezioni magistrali, workshop, film, e molto altro – «guardando alla nostra storia di nazione unita, da un secolo e mezzo, in un solo Stato, è giusto esprimere anzitutto una più che giustificata soddisfazione per il grande contributo che l’istruzione pubblica ha dato alla crescita dei sentimenti di unità e identità nazionale degli italiani». Dunque l’istruzione, la formazione dei cittadini, la cultura come paradigmi centrali per far crescere il paese.

Un breve viaggio attraverso le iniziative di questi giorni a caratterizzazione culturale non può non partire da quella che è forse la novità di maggior rilievo: la Treccani online.Dall’Enciclopedia italiana all’enciclopedia degli italiani”: così viene presentato quello che come spiega l’amministratore delegato Franco Tatò «non è un semplice rinnovo, ma un vero e proprio rifacimento» che «rappresenta il passaggio dell’enciclopedia italiana in rete».

Sul web, gratuitamente, un immenso patrimonio tratto dalle encicplopedie che l’istituto ha prodotto in oltre 80 anni di storia. «Credo che se oggi un Diderot decidesse di creare la prima enciclopedia lo farebbe sulla rete» aggiunge il presidente, Giuliano Amato. Online, una serie di strumenti, una sezione dedicata alla scuola, un’altra alla lingua italiana, e anche una web tv attraverso cui gli esperti rispondono alle domande degli utenti.

Un’altra iniziativa, caratterizzata da una particolare originalità, fra le moltissime di questi giorni, è quella della Libreria Mursia di Milano: in collaborazione con l’Associazione Nazionale Alpini e l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia regala ai milanesi una bandiera tricolore per rivestire la città di bianco rosso e verde domani, 17 marzo. Le bandiere stanno andando a ruba: «non ci aspettavamo così tante richieste» dicono in libreria, «sono arrivati impiegati, casalinghe, pensionati, commercianti, persino studenti».

Fra gli eventi invece più istituzionali, la mostra torinese intitolata Sarà l’Italia, con la ricostruzione dell’Aula di Palazzo Madama, l’edificio storico del capoluogo piemontese che, dal 1848, ospitò al piano nobile il Senato Subalpino e poi, fra il 1861 e il 1864, il primo Senato del Regno d’Italia.

Da stasera fino all’8 gennaio 2012, i visitatori potranno rivivere le fasi cruciali del Risorgimento immergendosi nell’atmosfera dell’aula attraverso un percorso multimediale di 20 minuti. Ci saranno anche importanti dibattiti avvenuti nella storia, attraverso drammatizzazioni audio e video. Approndimenti e informazioni anche su , con schede dedicate a personaggi e i temi dibattuti al Senato fra il 1848 e il 1864.

Un’iniziativa più leggera? Ci pensa Topolino. Il personaggio Disney è al centro di un progetto editoriale che si svolge in 12 settimane, con due nuove mini saghe dedicate all’unità d’Italia, un tour on the road, un concorso, incontri nelle librerie Feltrinelli e un evento finale al Salone del libro di Torino (in calendario dal 12 al 16 maggio).

Infine, per i più golosi, si segnala che in molte città i ristoranti propongono menù della tradizione (dalle più disparate pizze tricolori, ai piatti preferiti di Garibaldi), le associazioni di categoria si dedicano ad eventi sulla storia e sull’eccellenza della gastronomia italiana.

__________________________________

Leggi anche:

Link Utili