Tratto dallo speciale:

Concorsi CPI e ANPAL: i bandi 2022 e come prepararsi

di Redazione PMI.it

scritto il

Bandi di concorso CPI e ANPAL 2022 per lavorare nei Centri per l'Impiego e nell'Agenzia Nazionale per il Lavoro: quali sono e come prepararsi al meglio.

Nel 2022 sono previsti diversi concorsi banditi dalle Regioni per assumere personale destinato ai Centri per l’Impiego (CPI). Le selezioni sono mirate a reclutare operatori del mercato del lavoro, assistenti o tecnici da inserire nella categoria C ma anche specialisti, esperti e funzionari relativamente alla categoria D. Atteso anche il bando ANPAL 2022 per il reclutamento di nuovo personale interno all’Agenzia per il lavoro.

Il potenziamento dei CPI, strutture pubbliche coordinate da Regioni e Province autonome, rientra tra gli obiettivi del PNRR all’interno della Missione 5 “Inclusione e Coesione”, con una riforma del sistema di politiche attive del lavoro. Secondo l’ultimo monitoraggio che risale al 2020, a livello nazionale risultavano operative 7.772 unità di personale contro le 7.934 presenti al 31 dicembre 2016, segnando una diminuzione di 162 unità.

Vediamo di seguito come funzionano i Concorsi CPI 2022 e quali bandi sono aperti per il reclutamento di nuovo personale nei CPI delle diverse Regioni.

Concorsi Centri per l’Impiego: quali titoli di studio servono?

Il personale CPI è di ruolo nella quasi totalità dei casi, prevedendo operatori con contratti a tempo indeterminato nel 96,4% delle assunzioni. I concorsi per lavorare presso i Centri per l’Impiego sono aperti a laureati e diplomati. I bandi delle Regioni sono finalizzati ad assumere personale da inquadrare nella categoria C con diploma di scuola superiore e nella categoria D con laurea.

A livello nazionale, il livello di istruzione degli operatori dei CPI vede un 55,9% di diplomati e un 28,4% con titolo di livello terziario (laurea, dottorato, etc.). Solo l’11,5% ha la licenza media. Grazie a contratti più flessibili i CPI hanno potuto arruolare personale con livelli di istruzione più elevati: a detenere i titoli di studio più alti sono nella maggioranza dei casi gli operatori con contratti a termine (a tempo determinato, di collaborazione, di somministrazione o consulenti).

Per quali sedi sono aperti i concorsi CPI 2022?

Nel corso del 2022 numerose Regioni hanno indetto bandi di concorso per potenziare i Centri per l’Impiego locali. Il prossimo è il Concorso CPI Basilicata con prova scritta il 29 e 30 giugno. L’ultimo tra quelli già svolti nel 2022, invece, dopo il Concorso CPI Calabria per 456 posti, è stato il concorso CPI Sicilia per 1.124 posti, le cui graduatorie sono attese tra giugno e luglio. Attualmente è attesa la pubblicazione anche del bando di concorso ANPAL per assumere 43 nuove risorse come stabilito dal Decreto PNRR 2, che ha previsto il rafforzamento della struttura organizzativa dell’Agenzia. Si attende invece lo sblocco del concorso CPI Milano per assumere 75 operatori (temporaneamente revocato).

Concorso ANPAL 2022: bando e posti disponibili

L’ANPAL è stata autorizzata ad assumere 43 unità di personale per la copertura di 40 posti di terza area funzionale F1, di 2 posti di dirigenti generali e di 1 posto di dirigente non generale. La procedura di reclutamento, rivolta a candidati laureati, si baserà sulla somministrazione di una prova scritta e di una prova preselettiva da definire in base al numero delle domande, alle quali seguirà un colloquio orale. Il bando sarà pubblicato sul sito ANPAL, nella sezione dedicata ai concorsi.

Concorso Città Metropolitana di Milano 2022

Città Metropolitana di Milano ha bandito un concorso per assumere 75 operatori del mercato del lavoro Categoria C1 a tempo pieno e indeterminato, selezione riservata ai diplomati che tuttavia è stata sospesa fino a data da destinarsi. L’amministrazione, infatti, ha temporaneamente revocato il concorso per consentire l’esaurimento delle graduatorie emerse in seguito alla precedente procedura selettiva svolta nel 2021. Si provvederà a bandire nuovamente il concorso, rivolto al medesimo profilo professionale, nel momento in cui saranno definiti i posti ancora da coprire.

=> Concorsi pubblici 2022: dove trovarli e come partecipare

Cosa studiare per i concorsi Centri per Impiego?

L’elenco delle materie e delle branche di studio che devono caratterizzare la preparazione dei candidati al concorso CPI spaziano dal diritto all’ordinamento degli Enti locali. Ecco un elenco esaustivo:

diritto amministrativo e costituzionale;
diritto del lavoro e legislazione sociale;
reati contro la Pubblica Amministrazione;
elementi di legislazione statale e regionale per quanto riguarda i servizi del lavoro;
inserimento di persone con disabilità;
nozioni in materia di servizi ai cittadini e alle imprese;
elementi di contabilità pubblica;
elementi di psicologia del lavoro.

Come prepararsi per un concorso CPI?

Per prepararsi al meglio è necessario innanzitutto prendere visione dei singoli bandi, analizzando la parte dedicata alle materie oggetto d’esame, facendo riferimento a un manuale specifico ed eventualmente consultando le banche dati con i quesiti spesso messe a disposizione dalle singole amministrazioni.

Quanto guadagna un impiegato del Centro per l’impiego?

La retribuzione prevista per un impiegato che presta servizio presso un Centro per l’Impiego varia in base alla categoria professionale di inquadramento. L categoria C comprende il personale diplomato mentre la categoria D si riferisce ai laureati. Prendendo in esame la posizione C1, la retribuzione media di ingresso è pari a 13.600 euro lordi annui, mentre per la posizione D1 lo stipendio medio annuo sale fino a 16.300 euro lordi.