Il vademecum per vendere online

di Chiara Basciano

scritto il

Caratteristiche essenziali per vendere online valide per ogni tipo di settore: dall'analisi di mercato al sito di e-commerce, dalle mailing list alla supply chain.

Per qualsiasi tipo di prodotto o servizio si voglia vendere online ci sono regole d’oro che valgono sempre e comunque.

In fase di business plan, bisogna effettuare analisi di mercato per individuare i bisogni dei consumatori e capire in quale settore ci sono opportunità concrete.

Per capirsi: se si tratta di un servizio deve essere qualcosa che tutti vogliono perché quasi a tutti serve (es. baby sitting, assistenza fiscale, servizi a domicilio, ecc.), se si tratta di un prodotto deve trattarsi di qualcosa di estrema nicchia (in cui collocarsi saldamente) o di largo consumo così da trarre i benefici di un mercato dinamico.  In pratica, deve essere o qualcosa che il mercato chiede oppure che risolve un problema specifico.

In fase di creazione del sito di e-commerce, non bisogna poi sottovalutare l’importanza del primo impatto, la pagina principale  deve essere professionale o  suscitare curiosità ed interesse, e in ogni caso la descrizione dei prodotti (catalogo) deve essere accurata e i vantaggi che  derivano all’acquisto evidenti.

In contemporanea, è importante crearsi una mailing list: nella vendite, infatti, i clienti sono tutto e avere a disposizione una “rubrica” permette di avere un bacino di utenza stabile.  Il contatto con la mailing list deve essere costante e deve incuriosire con promozioni e sconti speciali.

In questo caso la tecnologia può essere molto utile, grazie ad un invio programmato di newsletter o anche agli autoresponder.

Altro suggerimento è studiare il proprio percorso, cercando di capire cosa sta funzionando e cosa deve essere cambiato. A volte può trattarsi anche di qualche piccolo dettaglio, come la grafica, ma in ogni caso bisogna ascoltare i clienti e le loro preferenze per capire se si sta seguendola strada giusta.

Usare gli analytics aiuta a comprendere il comportamento dei clienti e a meglio intercettare le loro preferenze.

In caso l’e-commerce riguardi espressamente dei prodotti, diventa cruciale il buon funzionamento della supply chain. La merce deve infatti essere “facile da consegnare” con un servizio veloce, efficiente e competitivo.