L’Europa affonda nel falso

di Carla Astengo

scritto il

Secondo il resoconto ufficiale degli organismi doganali UE, nel 2008 l'importazione nei paesi europei di prodotti contraffatti è aumentata del 120%

Ultimamente è stato rilasciato il resoconto ufficiale stilato dai funzionari dalle organizzazioni doganali dell’Unione Europea: ne emerge che nell’anno 2008 nei paesi d’Europa sono state sequestrate il triplo di merci contraffatte ritirate nello stesso periodo del 2007.

Secondo la relazione delle autorità doganali dei 27 paesi d’Europa, nel 2008 sono stati importati nell’UE ben 128 milioni di pezzi di merci contraffatte, contro i 79 milioni importati nel 2007, e per il 2009 le cifre potrebbero essere ancora maggiori. Secondo la Commissione Europea, il principale fornitore in Europa di merci contraffatte è ancora la Cina, le cui importazioni illecite rappresentano il 54% di tutti prodotti falsi sequestrati dai funzionari doganali.

Stando a quanto affermano gli esperti, la ragione di questo aumento senza precedenti nel settore delle importazioni di merci illegali nel territorio europeo, risiede nella progressiva crescita della recessione economica, e nel conseguente aumento della domanda di imitazioni a basso costo.

Nonostante il rafforzamento delle misure di lotta all’importazione di prodotti falsi, i funzionari dell’UE nei prossimi cinque anni prevedono comunque un elevato afflusso in Europa di merci contraffatte.