Consumi. Natale, cinque miliardi per i regali

di Barbara Weisz

scritto il

Sette milioni di italiani acquisteranno sul web. Nelle conversazioni digitali, vincono telefonini, moda e console. Due studi, di eBay e Nielsen

Il web si conferma ogni anno di più come strumento utile per fare i regali di Natale. Quest’anno secondo una ricerca di Tns International per eBay gli italiani si preparano a spendere circa cinque miliardi di euro solo per i doni. E saranno in molti, quasi sette milioni di persone, a rivolgersi a Internet per fare le compere.

C’è poi un’altra ricerca, questa volta firmata da Nielsen Buzzmetric, che ha analizzato il passa parola digitale, rilevando che le conversazioni in rete riguardano soprattutto i telefonini, in particolare gli smartphone, l’abbigliamento e i videogiochi.

Partiamo dallo studio di eBay, che fornisce un’ampia panoramica dei trend del Natale che sta arrivando. Ogni italiano spenderà in media 225 euro per i regali (ma c’è un 15% che sborserà 400 euro), a cui bisogna aggiungerne altri 135 per addobbi, biglietti e così via.

Sono 6,8 milioni coloro che intendono rivolgersi alla rete, e il 31% dichiara di voler aumentare gli acquisti online rispetto all’anno scorso. Spesso non si tratta di ritardari, anzi. Nel 2009 la punta massima di compere natalizie su eBay è stata registrata il primo dicembre. I fattori che rendono il web più allettante sono il risparmio di tempo, i prezzi, l’evitare le lunghe file ai negozi tipiche delle festività.

Tornando ai dati generali sugli acquisti, a fare il maggior numero di regali sono le donne (in media 11 a testa, contro gli otto del sesso forte), ma questi ultimi spendono di più. Ad esempio, per il partner si preparano a spendere in media 138 euro contro gli 86 delle donne, e per gli amici fanno una previsione di 80 euro, contro i 49 euro delle signore.

In genere, per le donne il risparmio è una priorità. Il 32% ritiene che il consumismo natalizio sia fra gli aspetti meno graditi delle feste, contro il 28% degli uomini, e il 33% definisce i costi elevati un aspetto insopportabile del Natale, contro il 26% del sesso forte. Per contro, le esponenti del gentil sesso amano maggiormente gli aspetti organizzativi, di cui si occupano nel 66% dei casi contro il 25% degli uomini.

I regali più desiderati? Le signore vorrebbe un viaggio, oppure vestiti o accessori, i signori prediligono oggetti tecnologici e oggettistica fai da te, ma anch’essi non disdegnano i viaggi. Cosmetici, libri e vestiti sono fra gli articoli maggiormente a rischio cestino o riciclo.

Sui regali più graditi si è soffermato anche lo studio di Nielsen Buzzmetrics, che ha analizzato i dati relativi al passaparola digitale. Innanzitutto l’anno scorso, fra il 15 novembre e il 15 gennaio, sui regali in rete ci sono state 36mila conversazioni. I più gettonati sono stati i telefonini, su cui si è concentrato un buon 21% di conversazioni. Di queste, il 26% hanno riguardato Apple, grazie soprattutto all’iPhone, Nokia è stata presente in una conversazione su cinque, Blackberry e Htc hanno totalizzato il 5% a testa.

Anche in rete l’abbigliamento fa la sua parte, con il 18% delle conversazioni. Seguono console e videogiochi, 14%. In questo settore, la Playstation con il 42% ha battutto la Wii, 34%, mentre è distanziata la XBox, 18%.

I Video di PMI

Partite IVA dipendenti