Aumenta l?indennità per il danno biologico

di Teresa Barone

scritto il

Cresce del 7% l?indennità concessa ai lavoratori per risarcire un danno biologico.

Cambia la normativa relativa ai risarcimenti dovuti ai lavoratori che hanno subito un danno biologico: come annuncia un comunicato del Ministero del Lavoro, infatti, l’Inail ha stabilito l’incremento del 7% delle indennità erogate dopo quattro anni di blocco e in virtù di quanto ratificato con la Legge di Stabilità.

=> Scopri cosa si intende per Straining, il mobbing saltuario

Secondo quanto annunciato dal Ministro Giovannini, con la nuova misura: «si assegnano significative risorse agli oltre 100mila lavoratori infortunati e tecnopatici. Con il provvedimento di oggi si supera un blocco nell’adeguamento delle prestazioni che durava dal 2009 e che ha provocato effetti negativi sul loro valore reale.»

Le risorse riguardano quindi non solo i risarcimenti dovuti ai lavoratori in caso di infortuni ma anche le indennità concesse per tecnopatia, vale a dire la malattia professionale che si sviluppa in ambito lavorativo a causa di una o più condizioni nocive.

= > Leggi perché gli infortuni in trasferta sono indennizzabili

Tra i fattori di rischio sono compresi anche ritmi di lavoro elevati e mansioni ripetitive, così come le problematiche che si sviluppano in seguito all’uso del pc legate ai disturbi della vista, al tunnel carpale o allo stesso stress.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito