La riforma della Pubblica Amministrazione

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Nomine dei manager pubblici, più potere per Palazzo Chigi le novità della riforma della PA.

La riforma della Pubblica Amministrazione del ministro Marianna Madia si concentra sulle nomine dei manager. Per le nomine dei manager pubblici e la composizione dei consigli di amministrazione il Tesoro dovrà sempre e comunque rimettere la scelta al Consiglio dei ministri.

=> Manager della sanità nominati per merito 

La riforma se approvata rafforzerà il potere di Palazzo Chigi anche per quanto riguarda la vigilanza sulle Agenzie nazionali. L’emendamento prevede di rivedere la vigilanza “al fine di assicurare l’effettivo esercizio delle attribuzioni della presidenza del Consiglio”.

=> Riforma PA in arrivo: cosa cambia per i dirigenti

Dall’emendamento presentato dal relatore Giorgio Pagliari si legge che: 

“I procedimenti di designazione o di nomina di competenza, diretta o indiretta, del governo o dei singoli ministeri. In modo da garantire che le scelte, quand’anche da formalizzarsi con provvedimenti di singoli ministri, siano oggetto di esame in Consiglio dei ministri”.