La chiamata dei docenti

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il testo definitivo della riforma della scuola da parte della VII Commissione cultura alla Camera.

Il testo di riforma della scuola da parte della VII Commissione cultura alla Camera è stato completato nella versione definitiva. I dirigenti per coprire i posti dell’istitzione scolastica, propongono gli incarichi ai docenti di ruolo assegnati all’ambito territoriale di riferimento, anche tenendo conto delle candidature presentate dai docenti.

=> Riforma Scuola: la parola ai dirigenti scolastici 

I dirigenti quindi potranno chiamare i docenti, purchè con un titolo di studi valido per l’assegnamento di disciplina, anche in classi di concorso diverse da quelle per le quali è abilitato.

  • I dirigenti potranno fare la proposta di incarico in coerenza con i seguenti criteri:
  • durata triennale e rinnovabile per ulteriori cicli triennali;
  • conferimento degli incarichi con modalità che valorizzino il curriculum, le esperienze e le competenze professionali, anche attraverso lo svolgimento di colloqui;
  • trasparenza e pubblicità degli incarichi conferiti e dei curricula dei docenti attraverso la pubblicazione sul sito Internetdell’istituzione scolastica. L’incarico è conferito con l’accettazione della proposta da parte del docente.

 

Inoltre il docente in caso di più offerte potrà scegliere fra tutte quelle ricevute, con l’obbligo di sceglierne almeno una tra tutte le proposte.

I Video di PMI