Bollo auto: aumenti in arrivo?

di Teresa Barone

scritto il

Ipotesi di stabilire livelli progressivi per il pagamento del bollo auto sulla base del livello inquinante.

Il bollo auto potrebbe diventare progressivo, basato quindi su importi variabili a seconda del livello inquinante dei veicoli.

=> Auto: addio libretto di circolazione

Questa ipotesi, come riporta AdnKronos, è attualmente in fase di valutazione presso la Commissione ambiente del Senato ed è stata precedentemente presa in considerazione dal Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda.

Il costo del bollo auto, quindi, potrebbe essere calcolato tenendo conto del potenziale inquinante del singolo veicolo e non più prendendo in considerazione solamente la potenza del motore.

La senatrice e componente della Commissione ambiente del Senato Laura Puppato, interpellata da AdnKronos, auspica che la normativa possa entrare a far parte della Legge di Bilancio 2018.

«Questa ipotesi – afferma la senatrice – rientra in una prima fase di avvio di un tipo di valutazione economica basata non sono sul PIL, ma anche sulla sostenibilità e sulla giustizia ambientale. Il 2017 è stato il primo anno in cui alcuni indicatori del Benessere Equo e Sostenibile sono entrati nella manovra finanziaria.»

Fonte immagine: Shutterstock