Lavorare in sinergia con gli strumenti tecnologici

di Chiara Basciano

scritto il

Cambiare volto al lavoro per trovare un nuovo accordo con la tecnologia: i consigli per adattarsi e le competenze per emergere.

Cornerstone On Demand ha stilato una lista di cinque consigli per preservare il fattore umano nei contesti di lavoro e, in collaborazione con l’Institute for the Future, ha realizzato una Future Skills Map che evidenzia le competenze per emergere in contesti caratterizzati da cambiamenti rapidi.

  • Prima di tutto si consiglia di lavorare al personal branding, vale a dire la costruzione della propria presenza online, senza sbagliare nel lasciare impronte sbagliate, ma definendo il messaggio che si vuole far passare.
  • Il secondo consiglio è conoscere l’Intelligenza Artificiale, facendo ormai parte di molti aspetti della nostra vita. Occorre sapere come il machine learning ragiona e sapersi adattare ad una comunicazione con la tecnologia che migliori il nostro modo di lavorare.
  • Il terzo è costruire il proprio gruppo, fatto di scambio di competenze, di rispetto reciproco e di comprensione. Il consiglio, valido in qualsiasi contesto, punta ad evidenziare la necessità di mettersi in relazione con gli altri, creando una comunità basata su interessi comuni.
  • Il quarto consiglio è rallentare, non lasciarsi prendere dal vortice ma continuare a ragionare per piccoli passi, rendendo semplice il complesso e imparando a non avere fretta.

=> Più lavoro alle macchine, meno agli uomini?

  • Ultimo consiglio è non rimanere freddi, ma valorizzare elementi propri dell’essere umano, come l’empatia e l’intelligenza emotiva, per mantenere una giusta distanza dalle macchine e dare il giusto peso ad elementi specifici dell’essere umano.

Tutti i consigli puntano a non rimanere fermi ma ad evolversi di pari passo con l’evoluzione tecnologica e arrivare preparati al lavoro del futuro.