Tratto dallo speciale:

Great place to work, 20 italiane al top d’Europa

di Redazione PMI.it

scritto il

Fra le migliori aziende europee per le quali lavorare ci sono anche venti italiane, di cui anche tre PMI e un'azienda sotto i 50 dipendenti.

Nella classifica delle migliori aziende con più di 500 dipendenti per cui lavorare in Europa ci sono per la prima volta due italiane: Illimity (14esima), gruppo bancario ad alto tasso tecnologico ed Elettronica (29esima), specialista della Difesa. In tutto, venti (su centocinquanta) le organizzazioni italiane (di cui quattordici sono filiali di multinazionali) entrane nella top list di Great places to work. Le organizzazioni premiate hanno registrato l’88% di media Trust Index con la seguente distribuzione per settori: IT 32% di aziende classificate, servizi professionali al 14%, servizi finanziari e assicurazioni al 13%.

=> Best Workplaces Italia 2021: le migliori aziende dove lavorare

Le italiane sul podio

  • L’Italia è presente nel segmento Large Companies con Illimity ed Elettronica.
  • Fra le Medium Companies ci sono Biogen Italia, Zeta Service e Insight Technology Solutions.
  • Fra le Small Companies si piazza al 18esimo posto Camasia.

Sul podio fra le multinazionali (Multinational Companies) ci sono Dhl Express (trasporti, spedizioni), AbbVie (biofarmaceutica) e Cisco (IT), tutte e tre con filiali in Italia.

Le top d’Europa

Fra le Large Companies con più di 500 dipendenti, la turca Kuveyt Türk (servizi finanziari), la polacca Sii Polska, IT e l’irlandese Regeneron Ireland, biotecnologie e prodotti farmaceutici.  In testa alle PMI fra 50 e 499 dipendenti, l’olandese AFAS Software, l’irlandese Workhuman e la francese LR TECHNOLOGIES GROUPE, tutte e tre aziende IT.  In questo segmento le tre italiane si posizionano 17esima (Biogen), 34esima (Zeta Service), 47esima (Insight Technology Solutions).  Infine, con meno di 50 dipendenti, l’olandese Viisi Hypotheken, servizi finanziari e assicurazioni, la francese UTOPIES, servizi professionali, la svizzera Holle baby food AG, alimenti biologici per bebè.

«Le indagini su cui si basano i risultati che hanno portato a realizzare questa classifica sono state svolte in un periodo complesso, in cui le organizzazioni eccellenti si sono spinte oltre al consueto per supportare le persone appartenenti al proprio clima aziendale», sottolinea Alessandro Zollo, amministratore delegato di Great Place to Work Italia.

Tenere sotto stretta osservazione l’employee experience dei singoli professionisti consente ai leader d’impresa di costruire ottime basi per sviluppare percorsi di change management o trasformazione aziendale finalizzati a migliorare sia il clima organizzativo sia i risultati economici dell’impresa.