Industria 4.0: Manager cercasi

di Teresa Barone

scritto il

Tutti i ruoli manageriali ricercati dalle aziende coinvolte nell’Industria 4.0: figure ricercate e RAL.

I Middle Manager rappresentano una risorsa per le aziende coinvolte nell’Industra 4.0 e nelle trasformazioni finalizzate a sviluppare nuovi modelli di business. I quadri aziendali possono fare realmente la differenza nelle imprese impegnate nel superamento delle sfide legate all’automazione dei processi, alle innovazioni e allo sviluppo di nuovi servizi.

A rivelarlo è Wyser, società di Gi Group che si occupa di ricerca e selezione di profili manageriali e che ha stilato un elenco dettagliato dei profili più richiesti nelle varie funzioni aziendali coinvolte nella Manifattura 4.0.

I ruoli fondamentali sono IOT Developer e System Architect Manager ma anche Digital Supply Chain Manager, Digital Product Marketing Manager, E- Commerce Manager, Data Analysis Manager. A livello territoriale, Wyser indica le figure maggiormente ricercate in Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Agide e Friuli Venezia Giulia riportando anche la RAL (Retribuzione Annua Lorda) media:

  • IOT Developer – 35.000 – 40.000 euro;
  • Programmatore Tecnico PLC – 45.000 – 55.000 euro;
  • Project Manager MES (Manufacturing Execution System) – 50.000 – 55.000 euro;
  • Programmatore Tecnico PLC Senior – 50.000 – 60.000 euro;
  • Automation Manager – 55.000 – 65.000 euro;
  • System Architect Manager – 60.000 – 65.000 euro;
  • Digital Product Marketing Manager – 60.000 – 70.000 euro;
  • Innovation Manager – 65.000 – 80.000 euro;
  • Digital Supply Chain Manager – 70.000 – 80.000 euro;
  • E-Commerce Manager – 70.000 – 90.000 euro;
  • Data Analysis Manager – 80.000 – 100.000 euro.

A fare il punto è Carlo Caporale, Amministratore Delegato Italia di Wyser.

Il passaggio ad Industria 4.0 sta portando da un lato a una richiesta di figure di ingegneria di stabilimento e automazione superiore ai profili disponibili[…]. Dall’altra, si sta verificando una convergenza e un’integrazione tra funzioni aziendali senza precedenti anche per rispondere alla sfida della customizzazione di prodotto; è qui che figure come l’Innovation Manager o figure esterne all’azienda molto specializzate possono aiutare le imprese a sviluppare o innestare competenze ridisegnando i processi – di cui molti Quadri sono “portatori” di un grande know-how e visione d’insieme – in ottica trasversale, dalla Supply Chain al Marketing passando da Operations e Sviluppo Prodotto.