Marissa Mayer nuovo CEO Yahoo

di Carlo Lavalle

scritto il

Al vertice di Yahoo (e proveniente da Google) arriva Marissa Mayer, dirigente donna 37enne sostenitrice della rivoluzione manageriale 2.0.

Marissa Mayer è il nuovo presidente e Ceo di Yahoo!. In un comunicato ufficiale la società di Sunnyvale ha confermato e reso pubblica la nomina al vertice della manager, classe 1975, considerata una delle donne più potenti secondo la rivista Fortune.

La stessa Mayer ha annunciato il nuovo incarico su Twitter esprimendo la sua gioia per l’approdo in Yahoo!: “Non vedo l’ora di mettermi al lavoro – dichiara con toni entusiastici – per portare prodotti e contenuti innovativi per utenti e inserzionisti di tutto il mondo”.

Marissa Mayer, ingegnere, specializzata in informatica, dopo aver ricoperto la funzione di vicepresidente search products & user experience lascia Google che ha contribuito a far crescere nel corso degli anni occupandosi di servizi come Google Maps, Google Earth e iGoogle.

David Filo, co-fondatore di Yahoo!, commentando la vicenda ha lodato le capacità manageriali del nuovo amministratore delegato parlando della Mayer come un leader visionario nell’area dell’esperienza dell’utente e design del prodotto e uno dei più interessanti strateghi della Silicon Valley nello sviluppo tecnologico. Toni simili ha usato Fred Amoroso, presidente del consiglio di amministrazione di Yahoo!, che ha fatto presente il voto unanime del board sul nome del nuovo Ceo.

Sulle inclinazioni manageriali di Marissa Mayer, personaggio impegnato a rimuovere la sottorappresentazione dell’universo femminile nel settore tecnologico, va ricordata la sua partecipazione, insieme a Kevin Kelly, CK Prahlad, Eric Schmidt, John Mackey, Henry Mintzberg e Chrys Argiris alle riunioni della “banda dei rinnegati” tenute nel 2008 ad Half Moon Bay in California per enucleare le 25 sfide della rivoluzione manageriale 2.0 del XXI secolo, ispirata da Gary Hamel, professore tra i maggiori esperti mondiali di business strategy.