Le cattive abitudini dei manager altamente inefficaci

di Floriana Giambarresi

scritto il

Quali sono le abitudini dei manager altamente inefficaci, di quelli inadatti per quel ruolo?

Ottenere una promozione come manager è sempre un bel traguardo, ma non è detto che si abbiano tutte le competenze: ad esempio potreste aver avuto una formazione non adeguata e basare dunque il proprio stile di gestione su metodi non proprio attuali, quindi potreste aver sviluppato delle abitudini tutt’altro che efficaci. Ecco quali sono, per chi non dovesse rendersene conto.

=> Scopri se sei un cattivo manager

I manager inefficaci interrompono quando un dipendente parla, cosa che distrugge la fiducia che il team ha in lui. Rompete questa cattiva abitudine cercando di far parlare ogni membro, anche forzandovi. In questo modo farete sentire i dipendenti ascoltati e maggiormente supportati.

Malissimo rimproverare qualcuno pubblicamente, cosa che fanno i manager inefficaci: spesso accade perché pensano che vorrebbero risolvere un problema velocemente e dare insegnamento agli altri, ma in realtà spesso lo fanno perché vogliono esercitare un certo controllo su tutto. Imparate a risolvere i problemi in privato.

I cattivi manager invadono la privacy dei dipendenti, cosa che gli dà una scarsa credibilità; imparate a rispettarli e a mantenere riservate certe informazioni. L’ultima cattiva abitudine è quella di scoraggiare i feedback, poiché non acettano consigli. Non sottovalutate il potere di questo strumento.

=> Scopri come rendere efficace un feedback negativo

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari