Lo stipendio ?

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Durante un colloquio di lavoro è la domanda che tutti vorrebbero fare, lo stipendio, ecco come chiederlo nel modo giusto.

Quando si affronta un colloquio di lavoro, bisogna rispondere in modo eccellente a tutte le domande, così da fare un ottima impressione. Ma se invece di riceverle dobbiamo porle alcune domande? Il primo pensiero quando si pensa ad un nuovo lavoro è lo stipendio, ma per porre questa delicata domanda bisogna capire il momento giusto. In primis è importante non domandare immediatamente dello stipendio, bisogna mettere sempre in primo piano le proprie capacità. Inoltre non sarà l’unica curiosità che avrete da porre, per questo è importante non inserire per prima questa domanda, chiedere dello stipendio tra alte domande può essere un metodo per non fare stizzire chi ci sta facendo il colloquio.

=> Le differenze sugli stipendi

La regola principale da ricordare è non avere fretta, questo perché con molta probabilità sarà il selezionatore stesso a parlare per primo della retribuzione. Se ciò non avviene, aspettate comunque il penultimo o l’ultimo colloquio, ed evitate sopratutto di chiederlo quando il selezionatore termina di spiegarvi il lavoro che andrete a svolgere, dovete mostrarvi interessati ed entusiasti del vostro futuro lavoro e non solo interessati ai soldi. Per sembrare interessati al lavoro ma sapere lo stipendio che andrete a percepire, basta porre la domanda in maniera diversa da un diretto “ma quanto mi pagherete ?”

=> Stipendio e benefit per scegliere il lavoro ideale

Chiedete come funzionano gli avanzamenti di carriera, quali tipi di incentivi e benefit ci sono e di quale tipo, nonché trasformare la domanda in un chiarimento sulla propria prospettiva di crescita futura. In questo modo il selezionatore percepirà un reale interesse al lavoro offerto ed inoltre vi risponderà in maniera più chiara ed esaustiva su tutto quello che riguarda la retribuzione.