Curriculum scartati

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Errori e curriculum, i selezionatori li scartano per i troppi errori.

Durante la selezione di un candidato è fondamentale un buon curriculum vitae, ecco allora quali sono gli errori da non commentare per essere scelti.

Curriculum vitae: le parole da usare per impressionare –

Il curriculum vitae è il modo nel quale si mettono nero su bianco le proprie esperienze lavorative, i propri studi e quello che si è fatto sino ad allora, al fine di farsi conoscere e notare per essere scelti. Tutti i futuri lavoratori sono sempre molto concentrati sui colloqui e ancor prima sul curriculum vitae, anche se molte aziende dichiarano che la maggior parte dei curriculum che ricevano hanno degli errori molto evidenti. Gli errori possono coinvolgere ogni parte del curriculum vitae, che sia una fotografia inadeguata o un testo troppo lungo e poco utile. Ma l’elemento principale che compromette l’esito di una candidatura è sicuramente l’indicazione sovrastimata dei ruoli ricoperti, seguito subito dopo dalla foto non professionale e continuando per i curriculum vitae con informazioni di contatto non segnalate o poco chiare. Infine si termina con la mancata indicazione del diploma e del voto di laurea e con una cronologia poco logica e confusionaria

Must have del Curriculum Vitae

Questi sono gli elementi, tra i tanti, che portano maggiormente i selezionatori a scartare i curriculum vitae, anche se il tutto è molto variabile dal tipo di azienda e dal numero dei curriculum vitae ricevuti. Questo sta a significare ad esempio che tra 50 curriculum la selezione è molto più dettagliata e spesso anche un minimo particolare fa la differenza, se i curriculum sono 10 o meno di 10, lo stesso errore potrebbe risultare meno importante. Tutto questo accade per la necessità per le aziende di selezionare ed arrivare all’elemento migliore più in fretta possibile.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Guida ISEE: compilazione DSU