Instagram per il business: strumenti per PMI

di Redazione PMI.it

scritto il

Dalla creazione di un profilo business all'identificazione del target di riferimento e degli obiettivi di business, all'utilizzo degli strumenti: la strategia business su Instagram, i consigli di Across.

Come sfruttare le potenzialità di Instagram in ambito business? Per la web agency Across la ricetta è semplice: identificare il target, fissare gli obiettivi, predisporre un profilo business, stimolare l’engagement, adottare strumenti social, valutare influencer marketing e social advertising.

Con oltre 19 milioni di utenti solo in Italia, al sorpasso su Facebook, in tutto il mondo Instagram attira 500 milioni di utenti al giorno, l’80% dei quali visualizza almeno una pagina business al giorno e guarda una story aziendale ogni tre.

Ecco allora i consigli pratici, secondo l’agenzia di performance marketing multicanale, per mettere a punto una strategia adeguata sul social network.

=> Vantaggi di Instagram per il business

Come presentarsi

Il primo passo è l’identificazione del target di riferimento. In base a questa scelta sarà possibile elaborare contenuti adeguati, stabilire con quale frequenza pubblicare, in quali orari, come formulare il proprio calendario editoriale e non solo. E’ utile anche porsi degli obiettivi di business concreti e specifici, decidendo ad esempio se si vuole utilizzare Instagram per aumentare le vendite, potenziare il traffico online, puntare sulla brand awareness. In ogni caso, è necessario avere un profilo business, attivando così una serie di strumenti utili (dati sul rendimento dei contenuti, pannello per sponsorizzare gli annunci).

Come coinvolgere gli utenti

Lo sforzo deve essere quello di coinvolgere il pubblico: per ottenere engagement esistono strumenti vari, dagli hashtag legati al brand alle caption (disascalie) per raccontarsi (contestualizzando l’immagine e legandola al proprio business) e soprattutto le stories: non è necessario realizzare video elaborati, si può partire da foto creative a cui aggiungere degli effetti d’impatto, valorizzare la presenza a eventi rilevanti per il settore di riferimento, veicolare consigli di interesse o dare spazio al proprio team attraverso contributi personalizzati.

Come gestire il profilo

Ci sono diversi strumenti che possono agevolare la gestione del profilo Instagram: editor di foto (Snapseed, VSCO o Adobe Lightroom), piattaforme di pianificazione (Hootsuite, Postpickr), strumenti che danno una veste più commerciale al profilo (Foursixty, per rendere acquistabili i prodotti presenti nelle proprie foto Instagram, o Like2Have.it per la creazione di Instagram feed integrabili nel proprio sito e dotati di link che guidano i clienti direttamente alle pagine prodotto).

Marketing e Adv

Sul fronte influencer può essere utile valutare collaborazioni con “micro-influencer”, che pur avendo un numero di follower inferiore assicurano maggiori interazioni ed un pubblico maggiormente profilato.

Altro elemento fondamentale è la multicanalità, che unisce alla presenza su Instagram quella su altri canali, online e offline.

Un passo ulteriore può essere affidarsi a uno specialista del social advertising in grado di pianificare campagne: generazione della fanbase, strategia redazionale, ideazione e gestione di contest a premi, ottimizzazione annunci sponsorizzati.