I 5 errori da evitare nel Mobile Marketing

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Il Mobile sta cambiando le abitudini dei consumatori, dalle scelte di acquisto all’informazione quotidiana.

=> Leggi i consigli da Twitter per campagne pubblicitarie su Mobile

Smartphone e tablet sono quindi strategici per le aziende, che devono sfruttare le app per connettersi con il proprio pubblico ed acquisire visibilità  tra utenti e potenziali acquirenti.

Ecco i 5 errori da evitare nel Marketing Mobile:

1. Trattare l’esperienza mobile al pari di quella desktop
Sono sin troppe le app mobile che si comportano come versioni in piccolo dei programmi desktop, anziché offrire una usabilità  e una esperienza allineata con le caratteristiche del mondo mobile.
Ad esempio, è bene considerare che con di dispositivi mobili è più difficile inserire testo e che gli schermi sono sempre abbastanza piccoli.

=> Leggi perché il Turismo è bene che investa in pubblicità  Mobile

2. Realizzare una app senza un piano di marketing

Non è sufficiente realizzare una app e aspettare che i consumatori la scaricano, è necessario pubblicizzarla in bella vista all’interno del proprio sito e associare ad essa parole chiave e descrizioni il più possibile efficaci, senza trascurare di invitare gli utenti a rilasciare un commento.
Esistono alcuni strumenti che migliorano l'App Store Optimization (ASO) e quindi migliorano la visibilità  delle app tramite ricerca.

=> Leggi del boom di servizi e app su misura

3. Realizzare un sito e farlo passare per una app

Realizzare un sito visibile correttamente anche da mobile, nella speranza che gli utenti lo gestiscano come fosse una app non è in vero una buona idea. Spesso si ricorre a questo stratagemma per evitare spese aggiuntive, con la garanzia di raggiungere tutte le piattaforme.
E’ molto meglio invece puntare ad una vera app, ottimizzata per una sola piattaforma, al fine di contenere i costi, oppure basata su un linguaggio di programmazione multi-piattaforma (vedi Corona Labs, Appcelerator, PhoneGap, Xamarin e Icenium).

=> Leggi come investire in Mobile Advertising

4. Presumere che le persone torneranno alla vostra app “solo perché…”
Non serve solo incentivare i consumatori a scaricare una app, occorre offrire loro un motivo per utilizzarla più volte.
E’ bene quindi domandarsi perché un utente dovrebbe consultare la vostra app, stimolarne l’utilizzo e coinvolgere gli utenti attraverso qualche stratagemma, tipo buoni sconto, pacchetti o aggiornamenti.

5. Ignorare gli utenti della vostra app
Le app sono uno strumento prezioso di comunicazione a due vie che non deve essere sprecato. E’ bene quindi coccolare i proprio utenti e incentivare il dialogo.

Per approfondimenti: KissMetrics Blog