Esodati, Fornero: decreto in arrivo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Fornero annuncia l'arrivo del decreto attuativo che permetterà all'INPS di individuare i 65mila esodati con diritto soggettivo: questi potranno fare riferimento alle norme previdenziali precedenti alla riforma delle pensioni del governo Monti.

Buone notizie per gli esodati sono in attesa del decreto promesso dal Governo Monti per definire i criteri di selezione dei lavoratori salvaguardati,  ossia coloro che potranno “salvarsi” dalle penalizzazioni della riforma delle pensioni: dall’Esecutivo fanno sapere che il dl verrà emanato a giorni.

A renderlo noto è stata Elsa Fornero, ministro del Welfare, che come noto ha in programma di riuscire a mandare in pensione con le vecchie regole, almeno per questa prima tornata, circa 65mila esodati.

«In questi giorni emaneremo il decreto attuativo che consentirà all’INPS di passare alla definizione del diritto soggettivo per l’utilizzo della possibilità di godere delle precedenti e più generose regole di pensionamento», ha detto Fornero rispondendo a una interrogazione dell’Idv alla Camera.

Il Governo è al lavoro e nei prossimi giorni renderà noto il meccanismo di selezione, così sarà finalmente chiaro chi tra tutti i lavoratori esodati penalizzati dalla riforma delle pensioni potrà fare ancora riferimento alle vecchie regole previdenziali valide fino a tutto il 2011.

Il ministro ha inoltre difeso l’opera del Governo Monti: la riforma delle pensioni non può essere definita una macelleria sociale, come è stata etichettata, in quanto necessaria: «eravamo nella condizione in cui forse le pensioni non si potevano pagare. Quella sarebbe stata macelleria sociale, per ora nessuno si è trovato in questa situazione e nessuno è rimasto senza reddito e senza pensione».