Tratto dallo speciale:

Scaglioni IRPEF, Riforma nel 2018

di Barbara Weisz

scritto il

Niente anticipo al 2017 della Riforma scaglioni IRPEF, resta in agenda per il 2018: le anticipazioni di Padoan.

Il taglio alle tasse nella Legge di Stabilità 2017 si concentrerà su imprese e lavoro, non ci saranno misure per le famiglie: lo annuncia il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan. Il Governo non è propenso ad anticipare la riduzione IRPEF, che resta in agenda per il 2018.

=> Scaglioni IRPEF: le aliquote

La tanto attesa Riforma IRPEF è un impegno integrato nella strategia di legislatura, annunciato a più riprese dal governo per il 2018 e che si sperava potesse essere anticipato di un anno.

Per quanto riguarda il modo in cui si pensa di abbassare l’imposta sui redditi delle persone fisiche, le ipotesi su cui si ragiona sono due:

  • il taglio di circa un punto delle due aliquote intermedie (quelle attualmente al 27 e 38%),
  • una revisione del sistema delle aliquote, che potrebbero essere ridotte a tre (oggi gli scaglioni IRPEF sono cinque).

Esclusa l’ipotesi, che rispunta periodicamente, di una flat tax, ossia un’imposta nella stessa misura per tutti.

Per il resto, in relazione ai contenuti della Legge di Stabilità 2017, il ministro ha confermato le anticipazioni fino ad ora emerse: taglio IRES per le imprese, misure di stimolo fiscale per le attività produttive (super-ammortamenti, salari di produttività). Ci saranno quindi altre riduzioni d’imposta:

«continueremo a ridurre la pressione fiscale».

Parola di Padoan. Ma per ora niente revisione delle aliquote IRPEF.