Tratto dallo speciale:

Riforma Fiscale: nuova rateazione cartelle Equitalia

di Barbara Weisz

scritto il

Approvati gli ultimi decreti di Riforma Fiscale, tra cui spicca la nuova rateazione delle cartelle Equitalia per contribuenti in difficoltà: requisiti e termini.

Rate Equitalia

Nuova proroga per la rateazione delle cartelle di pagamento, contenuta nel decreto di Riforma Fiscale sulla riscossione: i contribuenti che negli ultimi 24 mesi hanno interrotto un precedente piano di rateizzazione con Equitalia per il saldo del debito possono chiederne uno nuovo.

=> Riforma fiscale: debiti a rate e lieve inadempimento

 

Regole di nuova rateazione

La nuova possibilità di rateazione delle cartelle Equitalia risponde ad una specifica richiesta della commissione Finanze della Camera. Riguarda i contribuenti che non sono stati in grado di completare il pagamento di precedenti piani per il pagamento a rate di cartelle pendenti.Le somme non ancora versate possono essere oggetto di un nuovo piano, ripartito in un massimo di 72 rate mensili, ma dalla rateazione si decade dopo il mancato pagamento di due rate. Per accedere, inoltre, bisogna presentare domanda a Equitalia, entro 30 giorni dall’entrata in vigore del decreto (che deve ancora essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale).

=> Riforma fiscale: le novità degli ultimi decreti

Riforma Fiscale

La nuova mini-sanatoria è la principale novità dei cinque decreti legislativi della Delega Fiscale approvati dal Consiglio dei ministri del 22 settembre. Si completa così l’iter di attuazione della Riforma Fiscale, (legge 23/2014), che ha perso per strada pezzi importanti, come la Riforma del Catasto. I decreti approvati:

  1. revisione interpelli e contenzioso tributario,
  2. semplificazione e razionalizzazione riscossione,
  3. riordino agenzie fiscali,
  4. revisione delle sanzioni,
  5. monitoraggio evasione ed erosione fiscale.

=> Internazionalizzazione imprese: via libera del Governo

Nel frattempo, sulla Gazzetta Ufficiale del 22 settembre è stato pubblicato un altro dei decreti attuativi della Riforma Fiscale, quello sull’internazionalizzazione delle imprese, Dlgs 147/2015, le cui misure saranno in vigore dal prossimo 7 ottobre. La nuova legge prevede misure e servizi fiscali per le imprese che internazionalizzano, nuove agevolazioni fiscali per il rientro dei cervelli.

I Video di PMI

Cartella esattoriale nulla: regole e sentenze