Tratto dallo speciale:

Stabilità 2017: Legge di Bilancio prima del Referendum

di Barbara Weisz

scritto il

Tempi stretti per la Stabilità 2017 (Legge di Bilancio) in vista del referendum del 4 dicembre: iter, tempistiche e misure nel testo di metà ottobre.

Conto alla rovescia per la Legge di Bilancio (Stabilità 2017), che l’Esecutivo vuole approvare prima del referendum del 4 dicembre così che, qualunque sia il risultato, la manovra economica non ne risenta. Una vittoria del “no” porterebbe infatti a una probabile crisi di governo, mettendo in forse le misure da attuare. Da qui l’accelerazione: come anticipato da Renzi, lo schema di legge sarà presentato entro metà ottobre dopo l’approvazione del DEF (il documento di economia e finanza che inquadra la manovra).
Vediamo come si configura a grandi linee in base alle anticipazioni fornite dallo stesso Esecutivo.

=> Stabilità 2017: le misure nella Legge di Bilancio

Misure per imprese

  • Riduzione IRES al 24% e introduzione IRI per le imprese individuali, anch’essa al 24%.

=> Da IRPEF a IRI, tasse 2017 per l’imprenditore

  • Proroga superammortamento beni strumentali e iperammortamento al 250% per investimenti digitalizzazione.

=> Ammortamenti in Legge di Stabilità 2017

  • Credito d’imposta ricerca e sviluppo al 50% fino a 20mila euro.

=> R&S: incentivi record alle imprese

  • Criterio di cassa per le imprese in contabilità semplificata.

=> Stabilità 2017: criterio di cassa per le PMI

  • Potenziamento ACE (Aiuto alla crescita economica) per stimolare il reinvestimento degli utili nell’impresa.
  • Bonus alberghi.

=> Bonus alberghi in Legge di Stabilità

Pensioni

Riforma pensioni con nuove misure di flessibilità in uscita: anticipo pensionistico APE per ritirarsi a 63 anni, misure per le pensioni minime (no tax area più alta, aumento quattordicesima), cumulo contributi, lavoratori precoci, lavori usuranti. Le misure da inserire in manovra sono state oggetto di accordo sindacale con Cgil, Cisl e Uil.

=> Accordo Riforma Pensioni: calendario misure

Non è rientrato nell’intesa il capitolo esodati, su cui il dibattito è acceso: chiesta l’ottava salvaguardia, c’è un testo di legge fermo in commissione Lavoro alla Camera, l’Esecutivo assicura impegno e fa i conti.

Lavoro

Allo studio la riproposizione del bonus assunzioni, sempre in misura ridotta (ma non si sa in quale misura). Ricordiamo che nel 2015 lo sgravio contributivo è stato al 100%, sceso al 40% nel 2016. Annunciato anche il potenziamento degli incentivi fiscali sul salario di produttività, con soglie raddoppiate. In pratica, aliquota discale agevolata del 10% a premi fino a 4-5mila euro su salari fino a 80mila euro).

=> Stabilità 2017: nuovi sgravi sul lavoro

Partite IVA

Riforma degli studi di settore, che spariscono e vengono sostituiti da indicatori di compliance.

=> Da studi di settore a indicatori di compliance

Fisco

  • Proroga detrazioni per ristrutturazioni edilizie ed energetiche nella misura attuale, quindi al 50 e 65%.
  • Nuove agevolazioni per interventi antisismici.
  • Voluntary disclosure bis.
  • Taglio IRPEF sulle rendite catastali delle imprese agricole.

=> Taglio IRPEF alle imprese agricole

Welfare

  • Misure per i giovani: proroga bonus cultura 500 euro, non tax area iscrizione all’università, borse di studio.

=> Stabilità 2017: borse e bonus ai giovani

  • Si studiano proroghe novità alle misure per le famiglie (bonus bebè, voucher asili nido).

I Video di PMI