Lavoro occasionale: Comunicazione online dal 28 marzo

di Redazione PMI.it

scritto il

Comunicazione Obbligatoria dei rapporti di lavoro autonomo occasionale: dal 28 marzo parte la procedura telematica, disponibile sul sito web Cliclavoro.

Dal 28 marzo 2022, la Comunicazione Obbligatoria dei lavoratori occasionali si effettua online con la nuova applicazione disponibile (dalle ore 10:00) sul sito web ministeriale Cliclavoro (alla pagina https://servizi.lavoro.gov.it), accessibile ai datori di lavoro e soggetti abilitati  con SPID e CIE.

CO per prestazioni occasionali

Dal 21 dicembre 2021 (cfr.: Nota INL n. 29/2022), i committenti imprenditori comunicare preventivamente l’attivazione di rapporti di lavoro autonomo occasionale. Il riferimento normativo è l’articolo 13 del dl n. 146/2021 convertito con la legge n. 215/2021. Riguarda l’impiego di lavoratori autonomi occasionali inquadrabili nell’art. 2222 del codice civile. Per omessa o ritardata CO è prevista una sanzione da 500 a 2.500 euro per lavoratore.

Sono escluse da questo nuovo obbligo le prestazioni dei co.co.co., i rapporti di lavoro occasionali (ex voucher), le professioni intellettuali e quelle dei rider autonomi.

Comunicazione per via telematica

Finora si era utilizzata una procedura temporanea, con invio per email o fax per le CO d’urgenza, a ciascun Ispettorato competente. Adesso scatta la modalità telematica unificata a livello nazionale. Le istruzioni e regole sono contenute nel DM Lavoro 220/2022.

Per le casistiche urgenti, la legge prevede di norma una comunicazione in due tempi: il giorno antecedente in forma sintetica con modello Unificato URG ed entro i cinque giorni successivi in versione completa.

Per le CO d’urgenza (assunzione rapida per evitare danni a persone e impianti o per motivate esigenze produttive, tecniche e organizzative che non consentono di prorogare l’impiego dei lavoratori), si procede adesso con analogo sistema delle CO ordinarie, così da consentire in tutti i casi un accesso alla procedura tramite SPID.