Premi INAIL, le scadenze di febbraio per i datori di lavoro

di Redazione PMI.it

scritto il

Il 16 febbraio segna la prima scadenza per il versamento del premi INAIL 2022, pagamento anche in 4 rate: gli adempimenti per i datori di lavoro.

Si avvicina la prima scadenza dei premi INAIL 2022 e per i datori di lavoro è arrivato il momento di provvedere agli adempimenti annuali. Secondo il prospetto di autoliquidazione 2021/2022, infatti, già a partire dl 16 febbraio le imprese sono tenute a versare quando dovuto per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.

L’INAIL, con la circolare dello scorso 29 dicembre 2021, ha fornito le indicazioni del caso e sottolineato le scadenze annuali per il versamento dei premi:

  • il 16 febbraio 2022 scade il versamento del premio di autoliquidazione in unica soluzione o della prima rata in caso di pagamento rateale;
  • il 28 febbraio 2022, invece, scade la presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni effettivamente corrisposte nell’anno 2021.

Optando per la rateizzazione, il premio di autoliquidazione può essere corrisposto in quattro rate trimestrali ognuna pari al 25% del premio annuale, inviando la comunicazione direttamente attraverso i servizi telematici previsti per la presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni. Sulle rate successive alla prima sono dovuti gli interessi, calcolati utilizzando il tasso medio di interesse dei titoli di Stato per l’anno 2021 determinato dal MEF.

Sempre entro il 16 febbraio, inoltre, i datori di lavoro che nel 2022 presumono di erogare retribuzioni inferiori a quelle corrisposte nel 2021 devono inviare all’INAIL la comunicazione di riduzione delle retribuzioni presunte, utilizzando il servizio Riduzione Presunto.

Per quanto riguarda le modalità di pagamento dell’autoliquidazione INAIL, è possibile procedere con il modello F24 in caso di datori di lavoro privati, oppure con modello di pagamento F24 EP in caso di enti e organismi pubblici.