Semplificazioni fiscali, proposta di legge

di Redazione PMI.it

scritto il

Proposta di legge sulle semplificazioni fiscali: meno adempimenti su IVA e IRPEF, più tempo per la dichiarazione dei redditi, novità modello F24.

Dichiarazione dei redditi entro fine anno (o fine novembre), ambito di applicazione più ampio per il modello F24, esterometro trimestrale o addirittura annuale, abrogazione del modello 770: sono alcune delle modifiche previste da una proposta di legge sulle semplificazioni fiscali in discussione in commissione Finanze alla Camera.

Attenzione: è un testo su cui è appena all’inizio l’iter parlamentare, quindi non è in alcun modo operativo. Contiene tuttavia una serie corposa di potenziali novità, anche rilevanti, sul fronte fiscale. Si tratta infatti di una legge sulle semplificazioni, che ha il preciso obiettivo di ridurre adempimenti e oneri amministrativi a carico dei contribuenti.

Ci sono una serie di misure che riguardano le Partite IVA (ad esempio, abolizione dei dati delle liquidazioni periodiche), meno adempimenti legati all’esterometro, che diventerebbe trimestrale o addirittura annuale, invio cumulativo da parte dei sostituti d’imposta delle addizionali comunali IRPEF.

E’ previsto lo slittamento al 31 dicembre del termine per presentare la dichiarazione dei Redditi dei lavoratori autonomi in forma telematica, attualmente previsto a fine ottobre (in realtà, il dibattito in commissione sembra aver raggiunto un accordo sulla data del 30 novembre). In generale sono previste semplificazioni dei modelli dichiarativi che evitino la necessità di comunicare dati già noti all’amministrazione finanziaria.

Come detto, si tratta al momento di una proposta di legge, che deve quindi ancora essere approvata dalle due Camere. Attualmente è in discussione in commissione Finanze a Montecitorio.