L’accertamento si notifica alla sede legale

di Francesca Vinciarelli

scritto il

La sentenza della CTR Lombardia riguardante la validità della notifica degli accertamenti non avvenute presso le sedi legali delle persone giuridiche.

In caso di accertamento notificato ad una società, questo è valido solo se la notifica degli atti tributari riguardanti la persone giuridica avviene presso la sede legale. A precisarlo è stata la Commissione Tributaria Regionale della Lombardia con la sentenza n. 1679/12/14, che riguardava un’ingiunzione di pagamento ai fini TARSU con notifica dell’atto di pignoramento recapitato presso terzi.

=> Guida alla cartella esattoriale: notifica e validità

Notifica presso la sede legale

La società aveva quindi impugnato l’atto di pignoramento e proposto ricorso in CTR richiamando l’invalidità degli atti non recapitati presso la sede legale dell’azienda, ma in un punto di smistamento logistico dell’azienda contribuente, e quindi la violazione degli articoli 46 del codice civile e 145 del codice di procedura civile i quali prevedono la notifica degli atti, per le persone giuridiche, nel luogo dove le stesse hanno la sede legale. I giudici della CTR della Lombardia hanno accolto il ricorso dichiarando nulla la notificazione degli avvisi d’accertamento ai fini TARSU, l’ingiunzione di pagamento e di conseguenza il pignoramento.

=> Cartella Equitalia: valida la notifica postale

La società di riscossione è poi ricorsa in appello alla CTR che l’ha rigettato e ha imposto alla società di riscossione la compensazione delle spese di lite.

I Video di PMI

Cartella esattoriale nulla: regole e sentenze