Tratto dallo speciale:

Fisco 2.0: scontrino telematico e fatture elettroniche

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Ecco le misure del Governo per combattere l'evasione fiscale: dagli scontrini telematici obbligatori alla fattura elettronica automatica, dalla pagamenti tracciati al 730 precompilato.

Dichiara guerra all’evasione fiscale il governo Renzi, da una parte con l’invio delle dichiarazioni dei redditi precompilate e dall’altra con l’avvio del progetto per rendere tracciabili tutti i pagamenti che prevede scontrini telematici e fatture elettroniche. Il testo del provvedimento, il decreto di attuazione della Delega Fiscale, è atteso in CdM il 20 giugno e per fine mese alle Camere.

Quella che intende combattere il Governo è soprattutto l’evasione fiscale IVA, IRAP ed IRPEF. Per capire l’importanza dell’operazione basti pensare che da sole queste ultime due imposte rappresentano un quinto del gettito complessivo e comporano circa 50 miliardi di evasione fiscale.

=> La Riforma fiscale Renzi

Scontrino telematico

Le linee guida dell’operazione del Governo prevedono lo scontrino telematico da rendere obbligatorio in primo luogo per la grande distribuzione e successivamente anche per commercianti ed artigiani. In sostanza, tutti gli incassi verrebbero inviati online ed in tempo reale all’Agenzia delle Entrate, così da verificare automaticamente gli importi delle vendite e confrontarli con l’IVA pagata e con il volume dei rifornimenti di merce senza la necessità di effettuare controlli presso le sedi delle aziende. Una misura che fa ben sperare visto che una simile iniziativa era già stata attuata dal governo Prodi nel 2006 con il risultato di un aumento del gettito IVA del 10%.

Fatturazione elettronica

La fatturazione elettronica dovrebbe essere affiancata ai POS, già ampiamente utilizzati e resi obbligatori da fine mese per commercianti e liberi professionisti. La fattura elettronica dovrebbe essere trasmessa automaticamente all’Agenzia delle Entrate per via telematica  per ogni fattura emessa a livello intermedio, cioè tra produttori, grossisti e commercianti al dettaglio.

=> POS obbligatorio dal 30 giugno ma senza sanzioni

Moneta elettronica

In generale, si vorrebbe potenziare l’utilizzo della moneta elettronica e di conseguenza la tracciabili tutti i pagamenti, introducendo incentivi al sistema creditizio e delle telecomunicazioni.

Lotteria

Per incentivare i contribuenti a richiedere lo scontrino fiscale, il governo potrebbe dare il via all’operazione “lotteria”, con premi ed estrazioni periodiche tra coloro che sono in possesso di uno scontrino fiscale. L’iniziativa dovrebbe essere riservata a categorie specifiche di esercenti o merceologiche.

I Video di PMI

Italia fuori dall’Euro: le ragioni del sì e del no