Operazioni nei paradisi fiscali: prorogata la comunicazione

di Redazione PMI.it

scritto il

Prorogato il termine per la comunicazione delle operazioni per oltre 50mila europer chi ha effettuato operazioni nei paesi black list (paradisi fiscali). Ipotesi nuova scadenza: 31 ottobre 2010, come per le comunicazioni trimestrali

Prorogati i termini per la comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate da parte dei contribuenti (soggetti passivi IVA) dell’elenco di tutti i clienti, fornitori e transazioni effettuate dal 1 luglio 2010 con operatori residenti nei cosiddetti Paesi black list.

La vecchia scadenza era stata fissata al 31 agosto 2010, ultimo giorno del mese successivo al periodo di riferimento.

La nuova data non è stata ancora resa nota in via ufficiale, ma molto probabilmente si tratterà del 31 ottobre 2010, giorno in cui è prevista la comunicazione trimestrale anche da parte di chi nei tre mesi precedenti abbia effettuato operazioni con i cosiddetti paradisi fiscali per un ammontare non superiore a 50 mila euro.

Bisognerà invece attendere un Dpcm per avere la certezza della data di riferimento per coloro che, avendo effettuato operazioni di entità superiore ai 50 mila euro, sono tenuti alla comunicazione mensile.

Ricordiamo che l’obbligo di comunicare tutti i dati relativi alle operazioni commerciali effettuate con i paesi considerati paradisi fiscali ha fatto il suo debutto con il decreto incentivi e riguarda cessioni e acquisto di beni, ma anche prestazioni e acquisti di servizi.