Acconto IVA: istruzioni e scadenze

di Noemi Ricci

scritto il

Acconto IVA: dall'Agenzia delle Entrate scadenze e modalità per il trasferimento all’Erario.

Con un Provvedimento direttoriale l’Agenzia delle Entrate ha comunicato agli intermediari autorizzati le modalità di trasferimento nelle casse dello Stato dell’acconto dell’imposta sul valore aggiunto (IVA) versati dai contribuenti per 2013 (per i quali la scadenza è fissata al 27 dicembre di ciascun anno).

Trasferimento acconto IVA all’Erario

L’appuntamento vede coinvolti Banche, Poste e agenti della riscossione scelti dai contribuenti mediante delega, che devono versare all’Erario entro le ore 14.50 del 31 dicembre le somme riscosse. Possibile comunque inviare i relativi dati nei primi giorni di gennaio. Il trasferimento deve essere effettuato verso la Banca d’Italia (sezione di Tesoreria provinciale dello Stato di Roma – succursale), sulla contabilità speciale denominata “Agenzia delle Entrate – fondi della riscossione”.

Dati rendicontativi

Per quanto riguarda invece l’invio telematico all’Agenzia dei dati rendicontativi delle singole giornate le informazioni relative agli acconti pagati dai contribuenti dovranno essere inoltrate:

  • entro il 2 gennaio 2014 se versati il 23 dicembre 2013;
  • entro il 3 gennaio se versati il 24 dicembre;
  • entro il 7 gennaio se versati il 27 dicembre;
  • entro il 31 dicembre 2013 qualora gli intermediari decidano di trasferire alla tesoreria l’intero importo percepito nei giorni 20, 23, 24 e 27 dicembre mediante un unico bonifico cumulativo.

Per maggiori informazioni consulta il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.