CUD e 770 semplificato 2014: le novità

di Francesca Vinciarelli

scritto il

CUD e 770 semplificato, l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato le bozze dei modelli 2014: ecco le novità.

Pubblicate da parte dell’Agenzia delle Entrate le bozze dei nuovi modelli CUD e 770 semplificato 2014, insieme alle relative istruzioni, che una volta divenuti definitivi i sostituti d’imposta dovranno utilizzare il prossimo anno per rispettivamente per certificare i redditi percepiti dai lavoratori dipendenti e i dati relativi alle ritenute operate nel 2013. Tra le novità spiccano, oltre al restyling grafico, la semplificazione delle istruzioni e l’aggiornamento delle detrazioni IRPEF per le erogazioni a Onlus e partiti politici. Vengono invece confermate alcune agevolazioni come il bonus produttività e quello relativo al rientro dei talenti in Italia.

CUD 2014

Dal punto di vista grafico il CUD 2014 – necessario a certificare i redditi di lavoro dipendente, equiparati e assimilati, percepiti nel corso del 2013, e i dati previdenziali e assistenziali INPS – presenta una nuova copertina con un indice dettagliato degli argomenti per facilitarne la lettura e semplificare la loro individuazione all’interno delle istruzioni da parte dei sostituti d’imposta che in questo modo potranno procedere alla compilazione dei campi in maniera più agevole.

Nel CUD 2014 figurano ancora agevolazioni come l’abbattimento della base imponibile dei redditi erogati ai ricercatori, alle lavoratrici e ai lavoratori che rientrano in Italia dopo aver effettuato esperienze culturali e professionali maturate all’estero e l’assoggettamento a imposta sostitutiva delle somme erogate per l’incremento della produttività.

Per quanto riguarda le detrazione per i famigliari a carico viene fatta maggiore chiarezza, grazie ad una nuova annotazione con la quale, spiega l’Agenzia “il sostituto comunica al dipendente, con rapporto di lavoro a tempo inferiore all’anno solare, di aver applicato le detrazioni per carichi di famiglia solo per il periodo nel quale si è svolto il rapporto di lavoro”.

Viene inoltre ampliata la sezione dedicata alla previdenza complementare, la quale contiene alcune informazioni aggiuntive utili ai lavoratori per evitare di commettere errori in fase di dichiarazione dei redditi e a non superare i limiti di deducibilità nel caso gli siano stati consegnati più CUD non conguagliati.

Viene aumentata la detraibilità delle erogazioni liberali a favore di organizzazioni non lucrative di utilità sociale (Onlus), dal 19% al 24%. Nuova invece la detrazione del 19% relativa alle erogazioni liberali al fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato. Viene infine modificata la scheda riservata alla scelta dell’8 per mille dell’IRPEF per indicare come possibili destinatari del beneficio anche due nuove confessioni religiose: l’Unione buddhista italiana e l’Unione induista italiana.

770 Semplificato

Anche il modello 770 semplificato 2014 si presenta con una grafica rinnovata e viene arricchito di nuovi campi nella Comunicazione dati certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.

Nel prospetto SS trovano spazio le addizionali comunali di compartecipazione all’IRPEF applicate sulle somme percepite in relazione all’esercizio diretto di attività sportive dilettantistiche. Tra i nuovi campi ci sono quelli per gestire l’ipotesi in cui il Fondo di Tesoreria dell’INPS eroghi il TFR accantonato a partire dal 2007 e l’indicazione delle casistiche nelle quali il sostituto d’imposta non è tenuto a trasmettere i prospetti ST, SV e/o SX.

Comuni alluvionati della Sardegna

Solo per i Comuni alluvionati della Sardegna vengono inseriti nei modelli CUD e 770 Semplificato 2014 i campi relativi alla sospensione dei versamenti e degli adempimenti fiscali in scadenza nel periodo compreso tra il 18 novembre e il 20 dicembre 2013, come da disposizioni del Decreto del Ministro dell’Economia del 30 novembre 2013. Per maggiori informazioni consulta il comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate.

I Video di PMI

Sanzioni per omessa Certificazione Unica