Tratto dallo speciale:

Le scadenze fiscali di settembre 2016

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Modello 770, dichiarazione dei redditi con modello UNICO/2016, IVA, IRPEF: ecco tutte le scadenze fiscali per sostituti d'imposta, contribuenti, professionisti ed imprenditori.

Finita la pausa estiva si riparte con le scadenze fiscali che anche nel mese di settembre sono numerose, Modello 770, dichiarazione dei redditi con UNICO/2016, IVA, IRPEF: ecco tutte le date da segnare sul calendario.

15 settembre

Rinviata invece al 15 settembre, per effetto del DPCM 26 luglio 2016 (GU Serie Generale n.176/2016) la presentazione del Modello 770 Semplificato e Ordinario, da parte dei sostituti d’imposta che devono dichiarare i dati relativi a certificazioni rilasciate ai contribuenti cui sono stati corrisposti nel 2015 redditi di lavoro dipendente e assimilati, indennità di fine rapporto, prestazioni in forma di capitale erogate da fondi pensione, redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi nonché i dati contributivi, previdenziali e assicurativi e quelli relativi all’assistenza fiscale prestata nel 2015 per il 2014. La proroga al 15 settembre ha effetto anche sui ravvedimenti.

=> 770: Modello, istruzioni e novità 2016

Il 15 settembre è anche la scadenza fiscale per:

  • IVA fatturazione differita – Emissione e registrazione della fattura;
  • IVA – Operazioni per le quali sono state rilasciate le ricevute o gli scontrini fiscali, annotazione cumulativa nel registro dei corrispettivi;
  • associazioni sportive dilettantistiche – registrazioni contabili.

16 settembre

Scadenza fissata al 16 settembre per:

  • sostituti d’imposta – versamento ritenute assistenza fiscale;
  • sostituti d’imposta – versamento ritenute operate alla fonte;
  • IVA – Liquidazione e versamento mensile, IVA annuale – Versamento rata;
  • Modello UNICO PF – Versamento IV rata – Contribuenti titolari di partita iva che non hanno beneficiato della proroga;
  • Modello UNICO PF –Versamento III rata con maggiorazione – Contribuenti titolari di iva che non hanno beneficiato della proroga;
  • Modello UNICO PF –Versamento IV rata – Contribuenti titolari di partita iva che hanno beneficiato della proroga;
  • Modello UNICO PF –Versamento con maggiorazione della II rata -Contribuenti titolari di partita iva che hanno beneficiato della proroga;
  • Cedolare secca – Versamento III rata con maggiorazione – Contribuenti titolari di partita iva che non hanno beneficiato della proroga;
  • Cedolare secca – Versamento IV rata – Contribuenti titolari di partita iva che hanno beneficiato della proroga;
  • Cedolare secca – Versamento II rata con maggiorazione – Contribuenti titolari di partita iva che hanno beneficiato della proroga;
  • Imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità- Versamento IV rata – Contribuenti che non hanno beneficiato della proroga;
  • Imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità- Versamento III rata con maggiorazione – Contribuenti che non hanno beneficiato della proroga;
  • Imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità- Versamento IV rata – Contribuenti che hanno beneficiato della proroga;
  • Imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità- Versamento II rata con maggiorazione – Contribuenti che hanno beneficiato della proroga;
  • Modello UNICO SP e Enti equiparati – Versamento IV rata – Società che non hanno beneficiato della proroga;
  • Modello UNICO SP e Enti equiparati – Versamento III rata con maggiorazione –Società che non hanno beneficiato della proroga;
  • Modello UNICO SP e Enti equiparati – Versamento IV rata – Società che hanno beneficiato della proroga;
  • Modello UNICO SP e Enti equiparati – Versamento II rata con maggiorazione – Società che hanno beneficiato della proroga;
  • Soggetti IRES – Versamento IV rata – Società che non hanno beneficiato della proroga;
  • Soggetti IRES – Versamento III rata con maggiorazione – Società che non hanno beneficiato della proroga;
  • Soggetti IRES – Versamento IV rata – Società che hanno beneficiato della proroga;
  • Soggetti IRES – Versamento II rata con maggiorazione – Società che hanno beneficiato della proroga;
  • Studi di Settore – Adeguamento – Versamento IV rata;
  • Studi di Settore – Adeguamento – Versamento II rata con maggiorazione.

20 settembre

Scadenza fissata al 20 settembre per i Soggetti passivi IVA – operazioni black-list – comunicazione operazioni importo annuale > 10.000 euro.

26 settembre

Appuntamento il 26 settembre per IVA – Scambi Intracomunitari – Elenchi INTRASTAT- Mensili.

28 settembre

Il 28 settembre è l’ultimo giorno utile per sanare la mancata presentazione della dichiarazione dei redditi mediante UNICO PF 2016 cartaceo e della scheda contenente la scelta per la destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’IRPEF.

30 settembre

Entro il 30 settembre 2016 va presentato per via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato, il Modello UNICO 2016 per la dichiarazione dei redditi relativi al 2015. I contribuenti interessati dalla scadenza sono le società di persone, società di capitali ed enti non commerciali anche le persone fisiche che nell’anno precedente hanno posseduto:

  • redditi d’impresa, anche in forma di partecipazione;
  • redditi di lavoro autonomo per i quali è richiesta la partita IVA;
  • redditi “diversi” non compresi fra quelli dichiarabili con il Modello 730;
  • plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate o derivanti dalla cessione di partecipazioni non qualificate in società residenti in Paesi o territori a fiscalità privilegiata, i cui titoli non sono negoziati in mercati regolamentati;
  • redditi provenienti da “trust”, in qualità di beneficiario.

Oppure che nell’anno precedente e/o in quello di presentazione della dichiarazione:

  • non risultano residenti in Italia;
  • devono presentare anche una delle dichiarazioni IVA, IRAP, Modello 770 ordinario e semplificato;
  • devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

Sempre il 30 settembre è la scadenza fiscale per:

  • UNICO PF – Versamento V rata – Persone fisiche che non hanno beneficiato della proroga;
  • Cedolare secca – Versamento V rata – Persone fisiche che non hanno beneficiato della proroga;
  • UNICO PF – Versamento IV rata con maggiorazione – Persone fisiche che non hanno beneficiato della proroga;
  • Cedolare secca – Versamento IV rata con maggiorazione – Persone fisiche che non hanno beneficiato della proroga;
  • UNICO PF – Versamento IV rata– Persone fisiche che hanno beneficiato della proroga;
  • Cedolare secca – Versamento IV rata– Persone fisiche che hanno beneficiato della proroga;
  • UNICO PF – Versamento III rata con maggiorazione – Persone fisiche che hanno beneficiato della proroga;
  • Cedolare secca – Versamento III rata con maggiorazione – Persone fisiche che hanno beneficiato della proroga.

.