Bonus infissi senza certificazione CAM

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Tino chiede

Vorrei sapere se anche le finestre che devo sostituire nell’involucro della facciata, dove devo applicare il cappotto, devono avere la certificazione CAM (Criteri Ambientali Minimi) per usufruire degli incentivi.

Barbara Weisz risponde

La sua è una domanda molto tecnica, quindi faccia anche eventuali altre verifiche, ma non mi pare che sia necessaria una certificazione CAM per agevolare la sostituzione di infissi.

L’agevolazione a cui lei fa riferimento è il super-ecobonus al 110% introdotto con l’articolo 119 del decreto 34/2020 (dl Rilancio).

Ebbene, nel caso in cui gli interventi trainanti (come il rifacimento del cappotto termico, relativo alla sua domanda) siano accompagnati da altri lavori, che siano fra quelli aventi diritto al normale ecobonus sulla riqualificazione energetica previsto dall’articolo 14 del dl 63/2013), anche a questi ultimi (cosiddetti lavori trainati), si applica l’agevolazione al 110%.

=> Superbonus 110%: costo medio degli interventi

Nel caso da lei prospettato, ci sarebbe quindi il diritto all’superbonus del 110% anche sulla sostituzione degli infissi, che si configura come intervento trainato. Per il requisito, valgono le regole ordinariamente previste per questa tipologia di interventi, così sintetizzate dalla Guida delle Entrate:

finestre comprensive di infissi delimitanti il volume riscaldato, verso l’esterno o verso vani non riscaldati, che rispettano i requisiti di trasmittanza “U” (dispersione di calore), espressa in W/m2K, definiti dal decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008 e successivamente modificati dal decreto 26 gennaio 2010.