Scadenze fiscali di Ottobre

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Guida alle scadenze fiscali di ottobre, con focus sugli appuntamenti di fine mese da non dimenticare tra Bonus, pace fiscale CIGO, IVA, 770 e CU.

Ottobre, mese di scadenze fiscali per imprese, professionisti e contribuenti italiani, a cominciare da quelle ricorrenti che riguardano i soggetti IVA, le associazioni e i commercianti relativa al versamento di IRPEF, IVA, IRES, IRAP e imposte sostitutive. Il mese di ottobre 2021, dal punto di vista degli appuntamenti con il Fisco, è partito con il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto. Passando per la pace fiscale – con la scadenza prevista per il versamento delle rate originariamente in scadenza a luglio 2020 di rottamazione e saldo e stralcio (da pagare entro il 5 ottobre) – e l’invio del modello 730 integrativo (25 ottobre 2021) – per correggere eventuali errori nella dichiarazione dei redditi che non incidono sulla determinazione dell’imposta – siamo arrivati ora alle scadenze fiscali di fine mese. Ricapitoliamo dunque quali sono gli adempimenti e versamenti di fine mese da non dimenticare.

=> Scadenze fiscali: CU, 770 e Redditi 2021

Scadenze fiscali del 29 ottobre 2021

Il 29 ottobre è l’ultimo giorno utile per il Bonus librerie: fino alle ore 12:00 del 29 ottobre 2021 sarà possibile presentare domanda per il riconoscimento del credito di imposta librerie, previsto a favore degli esercenti che operano nella vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati con codice ATECO principale 47.61 o 47.79.1, secondo quanto previsto dal decreto interministeriale n. 215 del 24/4/2018, riferita all’anno 2020. Ricordiamo che la domanda di tax credit librerie può essere presentata esclusivamente mediante l’apposita piattaforma telematica disponibile sul sito del ministero della Cultura e che la dotazione per il 2021 è stata incrementata a 18.250.000 euro.

=> Guida al Bonus Librerie

Scadenze del 31 ottobre 2021

Il 31 ottobre rappresenta il termine ultimo per:

  • l’invio dell’istanza di prenotazione del bonus pubblicità 2021;
  • l’invio delle domande di Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO);
  • dichiarazione e versamento IVA IOSS e OSS (One Stop Shop);
  • la registrazione dei dati e stampa del Libro unico del lavoro;
  • le domande di ISCRO e di assegno unico temporaneo.

Bonus Pubblicità

La richiesta di Bonus pubblicità 2021 deve essere inviata tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate da parte di imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali, che nel 2021 abbiano effettuato o intendano effettuare investimenti in campagne pubblicitarie, sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali e nazionali, analogiche o digitali, non partecipate dallo Stato, anche non è incrementali rispetto agli analoghi investimenti effettuati nell’anno precedente.

CIGO

L’invio da parte delle imprese industriali e dell’edilizia all’INPS delle domande di Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) può essere presentata per eventi oggettivamente non evitabili, dovuti a eventi transitori e non imputabili all’impresa o ai dipendenti, incluse le intemperie stagionali e per situazioni temporanee di mercato, verificatisi nel mese precedente.

IVA IOSS

La trasmissione telematica della della dichiarazione IVA IOSS del mese di settembre deve essere presentata entro il 31 ottobre 2021 con riferimento alle vendite a distanza di beni importati (in spedizioni di valore intrinseco non superiore a € 150) da parte dei soggetti iscritti al (nuovo) Sportello unico per le importazioni (IOSS). Stessa data anche per il versamento dell’imposta dovuta in base alla dichiarazione mensile, quindi anche relativa alle vendite a distanza di beni importati da territori o Paesi terzi per le quali l’imposta è divenuta esigibile nel mese di settembre 2021. Non sono previsti differimenti alla scadenza, anche e cade di domenica.

IVA OSS

In scadenza a fine mese anche la trasmissione telematica della dichiarazione IVA OSS (One Stop Shop) relativa alle vendite a distanza/prestazioni di servizi a consumatori finali UE da parte dei soggetti iscritti allo Sportello unico (OSS) del terzo trimestre 2021. Anche in questo caso deve essere versata anche la relativa imposta e non sono previsti differimenti alla scadenza, anche e cade di domenica.

Libro unico del lavoro

Entro fine mese bisogna provvedere alla registrazione dei dati e stampa del Libro unico del lavoro da parte dei soggetti obbligati o, nel caso di soggetti gestori, alla consegna di copia al soggetto obbligato alla tenuta, in relazione al periodo di paga precedente.

ISCRO e assegno unico temporaneo

Scade il 31 ottobre 2021 il termine per fare domanda di accesso:

  • all’ISCRO, la cassa integrazione sperimentale per le partite IVA da 250 a 800 euro che spetta per sei mensilità ai lavoratori autonomi che hanno subito perdite del 50% rispetto ai tre anni che precedono quello in cui si presenta domanda, e in caso di reddito non superiore a 8.145 euro;
  • all’assegno unico temporaneo ad effetto retroattivo, strumento di sostegno temporaneo per le famiglie con figli minori. Come previsto dal decreto legge n. 132/2021, chi trasmetterà la domanda all’INPS entro la fine del mese di ottobre riceverà l’assegno a partire dal 1° luglio 2021.

=> Assegno temporaneo figli, domanda arretrati fino al 31 ottobre

Scadenze fiscali di ottobre slittate a novembre

Slittano a novembre i termini ultimi per la presentazione dei modelli 770 e CU autonomi, il pagamento della Rottamazione Ter e l’Esterometro terzo trimestre.

  • Modello 770 e CU Autonomi. Lieve proroga per la presentazione dei modelli 770/2021 e CU/2021 autonomi, dichiarazioni che i sostituti d’imposta, da calendario, dovrebbero inviare entro il 31 ottobre 2021, ma che quest’anno potranno inviare fino al 2 novembre senza l’applicazione di sanzioni, poiché il termine ordinario cade di domenica e il giorno successivo, 1 novembre, è un festivo.
  • Rottamazione ter. Entro il 31 ottobre 2021 scatta l’ultimo appuntamento con le rate della Rottamazione Ter congelate nel corso del 2020. Il prossimo appuntamento sarà poi quello del 30 novembre, stavolta relativo alla generalità delle rate del 2021. Ricordiamo che al versamento delle rate della Rottamazione Ter si applica il termine di tolleranza per lievi ritardi fino a cinque giorni.
  • EsterometroLa scadenza per i dati del terzo trimestre slitta dal 31 ottobre al 2 novembre 2021. Si tratta del penultimo appuntamento con il Fisco con la comunicazione delle operazioni transfrontaliere che dal prossimo anno verrà sostituita dall’obbligo di fatturazione elettronica. L’ultimo invio sarà a gennaio 2022, con riferimento alla comunicazione delle operazioni transfrontaliere relative al quarto trimestre 2021. Ricordiamo tuttavia che già oggi l’invio dei dati delle operazioni transfrontaliere non è dovuto per le operazioni di cessioni di beni e prestazioni di servizi documentate mediante bolletta doganale o per le quali è stata emessa o ricevuta fattura elettronica.