Crisi d’impresa: online il Modello IVA 74-bis

di Teresa Barone

15 Febbraio 2023 10:45

logo PMI+ logo PMI+
Crisi d'impresa e insolvenza: disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il nuovo Modello IVA 74-bis per le dichiarazioni di liquidazione.

Con provvedimento del 7 febbraio, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo Modello IVA 74-bis per la di liquidazione giudiziale o coatta amministrativa.

Il prospetto riguarda le operazioni effettuate nella frazione d’anno antecedente, riservato ai curatori della liquidazione e da utilizzare a partire dall’anno d’imposta 2023.

Quando presentare il Modello IVA 74-bis

Secondo le istruzioni del Modello IVA 74 bis, che segue le modifiche previste dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, la dichiarazione prevista dall’art. 8, comma 4, del D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322 deve essere presentata dai curatori o dai commissari liquidatori, entro quattro mesi dalla data di nomina ed esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati.

È sempre l’Agenzia delle Entrate a specificare che, nel modello, tutti gli importi devono essere indicati in unità di euro, arrotondando l’importo per eccesso se la frazione decimale è uguale o superiore a 50 centesimi di euro o per difetto se inferiore a detto limite.

Adempimenti per curatori e commissari

I curatori della liquidazione giudiziale o i commissari liquidatori, inoltre, sono anche tenuti a presentare la dichiarazione annuale relativa a tutto l’anno d’imposta costituita da due moduli:

  • modulo per le operazioni registrate nella parte di anno solare anteriore alla dichiarazione di liquidazione giudiziale o di liquidazione coatta;
  • modulo per le operazioni registrate successivamente.

Il Modello IVA 74-bis è disponibile in formato elettronico sul sito dell’Agenzia delle Entrate.