Rottamazione-ter: rate congelate in attesa di proroga

di Redazione PMI.it

scritto il

Agenzia Entrate Riscossione recepisce la nota MEF sulla proroga in arrivo e fa il punto sulle scadenze della Rottamazione Ter in attesa di nuova scadenza.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha annunciato ufficialmente l’imminente provvedimento di proroga per il pagamento delle rate della Rottamazione-ter fissato il 1° marzo 2021, per cui l’Agenzia delle Entrate – Riscossione i è adeguata comunicato come funziona il differimento delle varie scadenze, sia per i versamenti 2020 sia per quelli 2021. Ad ogni modo, nonostante il provvedimento entri in vigore dopo il 1° marzo, i pagamenti, anche se non effettuati entro tale data, saranno considerati in regola, purché effettuati entro i nuovi termini (che ancora non si conoscono).

Scadenze originarie

Il Decreto Ristori (DL 137/2020, convertito con modificazioni dalla Legge 176/2020) ha concesso a chi era in regola con i versamenti 2019della pace fiscale il differimento al 1° marzo 2021 del termine ultimo per pagare tutte le rate in scadenza nel 2020, ma in questo caso, non sono previsti i cinque giorni di tolleranza (di cui all’articolo 3, comma 14-bis, del DL n. 119 del 2018). Per la prima rata 2021, invece, sono ammessi i cinque giorni di tolleranza per il pagamento (effettuabile dunque, considerato il weekend, entro l’8 marzo). La proroga in via di approvazione, quindi, interverrà su queste due categorie di pagamenti in sospeso, portando con sé le rispettive differenze in termini di giorni di tolleranza.

=> Rottamazione: ecco tutte le scadenze originarie

Come e quanto pagare

A prescindere dalla nuova data di scadenza, l’importo da pagare resa quello riportato nei bollettini allegati alla “Comunicazione delle somme dovute”. Per le rate 2020 non ancora versate, le cui scadenze erano fissate il 28/2/2020, il 31/05/2020, il 31/07/2020 e il 30/11/2020, si devono utilizzare i bollettini dei pagamenti non ancora effettuati. Perla prima rata 2021, quello che corrispondente alla relativa scadenza. I bollettini sono reperibili anche online, sul portale dell’AdER (in area riservata), oppure si possono ricevere (senza il bisogno di credenziali) richiedendo una copia della Comunicazione delle somme dovute.

Rateizzazione

I soggetti decaduti dalla Rottamazione-ter (per mancato, insufficiente o tardivo pagamento nel 2019), possono comunque richiedere la rateizzazione delle somme ancora dovute, anche per i debiti oggetto delle vecchie rottamazioni.