Tratto dallo speciale:

Modello 770/2020: scadenze e novità del modello

di Redazione PMI.it

scritto il

In scadenza la presentazione del modello 770/2020, tra le novità l'obbligo di indicare utili e proventi equiparati: termini, novità e istruzioni.

Si avvicina la scadenza per la presentazione del modello 770/2020, anno d’imposta 2019: il termine è fissato per il 2 novembre 2020 e l’obbligo riguarda i sostituti d’imposta (ad esempio: imprese, intermediari immobiliari, portali web che applicano ritenute su canoni e corrispettivi nelle locazioni brevi), chiamati a comunicare al Fisco i dati sulle ritenute effettuate, i compensi le retribuzioni o le pensioni versate.

Vediamo quali sono le novità del modello 770/2020 e le principali istruzioni per la sua compilazione.

=> Dichiarazione Redditi: online i Modelli 2020

Modello 770/2020: novità

In realtà il modello 770/2020 non presenta grandissime novità rispetto a quello relativo all’esercizio fiscale 2018.

Si segnala l’obbligo per i contribuenti che hanno corrisposto nel 2019 utili e proventi equiparati, compensi ad associati in partecipazione con apporto di capitale o misto, di presentare compilare il quadro SI del modello 770/2020 e, a seconda della fattispecie, anche il quadro SK o il quadro ST.

Quelle che devono essere riportate nel modello dichiarativo sono le corresponsioni effettuate concretamente, non quelle solo deliberate.

Il tutto tenendo conto che la Legge di Bilancio 2018 ha modificato la tassazione degli utili da partecipazione per le persone fisiche non esercenti attività di impresa, prevedendo l’applicazione di una ritenuta a titolo di imposta del 26% e che a doverla liquidare è proprio il sostituto di imposta.

Nulla cambia invece per quanto riguarda il regime di tassazione previsto gli imprenditori individuali e le società di capitali: i redditi da partecipazione confluiscono, rispettivamente, nella base imponibile IPREF per il 58,14% del percepito e IRES per il 5%.

=> Rimborso non spettante: è dichiarazione infedele

Modello 770/2020: Quadro SI

Il Quadro SI del modello 770/2020 deve essere compilato in ogni caso di corresponsione di utili e redditi equiparati, indicando al rigo SI3 il totale degli “Utili pagati nell’anno 2019 in qualità di emittente”. A seconda del regime di tassazione deve essere compilato il rigo SI4 o SI13, per indicare gli importi soggetti a ritenuta, con la relativa aliquota applicata, differenziando tra ritenute a titolo di imposta o di acconto. Quelli non soggetti a ritenuta andranno indicati al rigo SI14.

Modello 770/2020: Quadro SK

Il Quadro SK deve essere compilato in caso di:

  • corresponsione di utili o proventi equiparati non soggetti a ritenuta a titolo di imposta, per i quali l’obbligo di liquidazione delle imposte resta in capo al percettore;
  • soggetti percepenti non residenti.

=> Precompilata: dal 2020 al Fisco solo spese tracciabili

Modello 770/2020: Quadro ST

Il Quadro ST va compilato in caso di ritenuta, indicando nella Sezione III i dati relativi alle ritenute operate e ai versamenti effettuati dal sostituto di imposta.

I Video di PMI