Scadenze IVA di settembre tra dubbi e incertezze

di Redazione PMI.it

scritto il

Dubbi e incertezze sul termine per l’invio delle comunicazioni delle liquidazioni periodiche IVA del secondo trimestre 2018, l'ANC chiede chiarimenti al Fisco.

E’ prevista per il prossimo 17 settembre la scadenza per l’invio delle comunicazioni delle liquidazioni periodiche IVA, stando allo scadenzario disponibile online dall’Agenzia delle Entrate sul proprio sito istituzionale. La normativa vigente, tuttavia, prevede il 30 settembre, o meglio il 1° ottobre cadendo il 30 settembre di domenica.

Scadenze IVA e Legge di Bilancio

L’articolo 21-bis del decreto legge 78/2010 fa infatti coincidere i termini di questo adempimento con quelli per la comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute (Spesometro – articolo 21 del decreto legge 78/2010), la legge di Bilancio 2018 (comma 932, legge 205/2017) ha tuttavia fatto slittare il termine del 16 settembre, di cui al comma 1, dell’articolo 21 del DL 78/2010 al 30 settembre.

Dunque, tale termine dovrebbe valere anche per la comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel secondo trimestre solare del 2018, da effettuare utilizzando il modello “Comunicazione liquidazioni periodiche IVA”.

Chiarimenti del Fisco

L’Associazione Nazionale dei Commercialisti (ANC) chiede quindi al Fisco di fare chiarezza sul termine per l’invio delle comunicazioni delle liquidazioni periodiche IVA del secondo trimestre 2018: quello pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate è un refuso o si tratta della scadenza reale da rispettare?

Vista l’imminente scadenza, i commercialisti chiedono con urgenza un atto ufficiale da parte del Legislatore che definisca con chiarezza il termine per tale adempimento.