Split Payment IVA: elenchi e moduli 2018

di Noemi Ricci

scritto il

Pubblicati gli elenchi aggiornati per il 2018 dei soggetti tenuti all’applicazione dello split payment.

Pubblicati sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze, ai sensi del decreto del MEF del 9 gennaio 2018 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 14/2018,  gli elenchi per l’anno 2018 dei soggetti tenuti all’applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti (split payment) di cui all’articolo 17-ter, comma 1-bis, del D.P.R. n. 633/1972, come modificato dall’articolo 3 del decreto-legge n. 148/2017, convertito, con modificazioni, dalla Legge n. 172/2017.

PA obbligate allo split payment

In tale elenco non sono presenti le PA tenute all’applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti che sono state invece rese note con l’elenco IPA pubblicato sul sito dell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni “Indicepa.gov.it”, consultabili mediante ricerca per fondazioni, enti e società, tramite codice fiscale.

Elenchi

Gli elenchi resi noti dal MEF sono suddivisi in:

  • società controllate di fatto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri (articolo 2359, primo comma, n. 2 del codice civile), enti o società controllate dalle Amministrazioni Centrali, aggiornato al 10/4/2018;
  • enti o società controllate dalle Amministrazioni Centrali, aggiornato al 10/4/2018;
  • enti o società controllate dalle Amministrazioni Locali, aggiornato al 10/4/2018;
  • enti o società controllate dagli Enti Nazionali di Previdenza e Assistenza, aggiornato al 19/12/2017;
  • enti, fondazioni o società partecipate per una percentuale complessiva del capitale non inferiore al 70%, dalle Amministrazioni Pubbliche, aggiornato al 10/4/2018;
  • società quotate inserite nell’indice FTSE MIB della Borsa italiana, aggiornato al 19/12/2017.

Modulo di richiesta

I soggetti interessati, fatta eccezione per le società quotate nell’indice FTSE MIB, potranno segnalare eventuali mancate o errate inclusioni nell’elenco di coloro che sono tenuti ad applicare lo split payment, fornendo idonea documentazione a supporto ed esclusivamente mediante il modulo di richiesta. Obbligatorio inoltre allegare la visura camerale.