Aziende: per tutto il 2009, crollo del budget IT

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Le crisi ha determinato un nuovo restringimento dei budget IT in azienda. Il taglio è stato più duro del previsto raggiungendo il 6%. Neutre le stime Gartner per il 2010, quando il primo a riprendersi sarà il comparto Software

Gli effetti della crisi economica non sono ancora superati. Per fronteggiare il periodo di difficoltà la maggior parte delle aziende ha intrapreso decise azioni di taglio delle spese, soprattutto nel comparto IT.

La contrazione ha coinvolto in particolare il mercato dell’Hardware, ma anche Servizi IT e Software.

Nello specifico, la percentuale di calo è stata del 6%, peggiorando quanto precedentemente previsto.

Gartner crede che a fine 2009 il mercato registrerà tutti segni negativi, contrariamente alle stime più ottimistiche dello scorso anno.

Probabilmente, l’Hardware perderà il 16,3%, i servizi IT l’5,6%, le Tlc il 4,6%, mentre il Software – che era riuscito a tenere – potrebbe essere destinato ad una flessione del’1,6%.

Il peggio deve ancora arrivare? Potenzialmente, le previsioni potrebbero ancora essere ritoccate al ribasso. Gli acquirenti sono molto attenti ai costi e le aziende produttrici devono conquistarne con fatica la fiducia, facendo percepire al cliente la reale necessità del prodotto e i benefici nell’introduzione in azienda.

Inoltre, le stime per il prossimo 2010 non sembrano confortanti. Ci si aspetta una sostanziale stabilità del mercato Hardware, con una piccola salita di vendite per gli altri settori. Secondo le analisi Gartner sarà il Software a conquistare lo scettro della rinascita salendo nel 2010 del 3,2%; a seguire servizi IT (3%) e Telecomunicazioni (2,3%).