Email business: come scegliere la giusta soluzione

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

È importante scegliere la soluzione più efficace per gestire le email in ambito business. Sul mercato sono disponibili un gran numero di soluzioni, ognuna con i suoi vantaggi e svantaggi

Le email sono al giorno d’oggi uno dei più importanti canali attraverso cui comunicare, divenendo strumento particolarmente strategico quando si entra in ambito business. Con tutte le soluzioni disponibili, ognuna con i suoi vantaggi e svantaggi, diventa quindi importante scegliere la soluzione più consona alla propria attività.

Kirk Averett di eWEEK ci guida attraverso i suoi consigli verso una soluzione ottimale, in grado di far risparmiare alle aziende tempo e denaro, e ponendo in evidenza alcuni trabocchetti in cui è facile imbattersi.

Innanzitutto, le piccole e medie aziende dovrebbero evitare di acquistare un server per gestire in maniera autonoma le email, visti gli alti costi, spesso sottovalutati, legati a tale soluzione. Non si tratta infatti di acquistare solamente l’hardware e il software più adatti, ci sono molte altre spese, più o meno nascoste, in grado di far lievitare notevolmente i costi.

Spesso gli amministratori IT sottovalutano la difficoltà di filtrare i messaggi di spam nel caso le aziende decidano di adottare una soluzione autonoma della email; si tratta in realtà di una operazione che può sottrarre parecchie ore di lavoro a settimana.

Non sempre risparmiare è veramente la soluzione migliore. I provider che offrono caselle di posta gratuite possono essere una scelta intelligente se non si necessita di un nome proprio nel dominio dell’indirizzo e di assistenza. Ma la parola gratis ha un costo: minore privacy, pubblicità nella interfaccia Web con cui si gestisce la posta o anche nei messaggi inviati.

È bene, inoltre, scegliere un provider la cui reputazione è ben consolidata e nel caso si decida di passare da una soluzione autonoma a un ISP esterno, è bene non spaventarsi troppo e affidare la migrazione ad una compagnia con un maturata esperienza in merito.

Infine, è bene verificare la qualità dell’assistenza offerta dai diversi provider: una assistenza 24/7 può essere difficile da trovare e costosa, ma può a lungo termine costituire una vera ancora di salvezza per la propria azienda.