L’Enterprise 2.0 approda a Milano

di Francesco Federico

scritto il

Al Politecnico di Milano si è discusso di Enterprise 2.0: presentate numerose soluzioni di knowledge management innovativo e già impiegate con successo

nell’ambito del ciclo di eventi e conferenze della School of Management del Politecnico di Milano, si è svolto ieri il convegno Enterprise 2.0: la rivoluzione che viene dal Web, con l’obiettivo di fare il punto sui cambiamenti nel project e knowledge management indotti dall’esplosione dei servizi del Web 2.0.

Stiamo infatti assistendo ad una sorta di “consumerizzazione” del settore business, che sta imparando a trarre beneficio da strumenti e metodologie nate e sviluppatesi in seno all’ecosistema consumer, per declinarle poi in un’ottica puramente business ed enterprise-oriented.

&Egrave il caso dei blog e dei social network, migrati in azienda con grande successo per sviluppare dinamiche sociali utili ad aumentare la produttività. Le imprese italiane interessate agli strumenti Enterprise 2.0 sono il 34%, mentre quelle che li hanno già introdotti sono il 14%.

Finora, a sostenere queste tesi erano i “soliti noti” provenienti dal mondo IT e dei social networks, ossia gli addetti ai lavori. Al Politecnico, però, questa volta erano presenti numerose realtà aziendali italiane le quali hanno dimostrato come, implementando nuovi strumenti, sono riuscite a migliorare concretamente la propria produttività.

Alcuni esempi? L’innovativa intranet di Intesa Sanpaolo, completa di blog tematici, wiki e strumenti di social networking ad uso dei dipendenti, o quella realizzata da Seat Pagine Gialle e basata su Microsoft SharePoint, in un’ottica tanto social da coinvolgere anche la direzione generale sul forum aziendale.

Il successo di pubblico e testimonianze al convegno, tra l’altro, ha rappresentato un interessante segnale di cambiamento e di presa di coscienza, e non solo nei confronti delle nuove tecnologie che possono ottimizzare la produttività: nelle imprese è in atto un cambiamento sociale, all’insegna di un diverso e più paritario modo di condividere idee e informazioni tale da portare a risultati positivi per tutta l’azienda.

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali